Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus, da Emre Can a Caldara: si lavora solo per giugno

Juventus, da Emre Can a Caldara: si lavora solo per giugno
Emre Can in azione con la maglia del Liverpool (ap)
TORINO - Nonostante a gennaio il volto della Juventus non cambierà, i bianconeri rimangono la società più attiva sul mercato. La coppia Marotta-Paratici sta lavorando alacremente per mettere nelle mani di Allegri una Juventus ancora più forte, ringiovanita e rinvigorita in ogni reparto.
EMRE CAN - L'accordo con l'entourage del giocatore è già stato trovato. Emre Can, 24enne centrocampista tedesco di origini turche in forza al Liverpool, è sempre più vicino a vestire la maglia della Juventus dalla prossima stagione. La cessione di Coutinho, approdato al Barcellona, ha spento ogni possibile velleità di anticipo dei bianconeri all'arrivo di Can: troppe le controindicazioni per Klopp al trasferimento a gennaio, nonostante un contratto in scadenza. L'annuncio potrebbe arrivare già a febbraio, quando secondo il regolamento Fifa un calciatore in scadenza può sottoscrivere un accordo con la squadra futura. L'accordo prevederebbe 5 milioni all'anno al calciatore, più bonus naturalmente. Un calciatore in grado di cambiare volto al centrocampo di Allegri grazie alle doti fisiche e tecniche che gli hanno permesso di essere al centro dei desideri di mezza Europa: ecco perché a un passo dal traguardo, la dirigenza bianconera vuole chiudere a tutti i costi evitando pericolosi inserimenti.
SERBATOIO ATALANTA - Dopo i tentativi di anticipare l'arrivo, frustrati dalla resistenza dell'Atalanta, a giugno Caldara e Spinazzola vestiranno il bianconero. Caldara andrà a rimpolpare la linea arretrata bianconera, forte dell'accordo raggiunto in tempi non sospetti e ufficializzato con largo anticipo. Stesso discorso per Spinazzola, esterno di proprietà della Juventus reduce dal biennale in prestito alla Dea: il braccio di ferro estivo con l'Atalanta non ha sortito effetti, procrastinando l'arrivo dell'esterno, stabilmente in Nazionale. L'arrivo di Spinazzola apre per giugno il possibile fronte Alex Sandro, unico bianconero a non riuscire ad uscire dal guscio in cui si è chiuso dopo il trasferimento sfumato in estate.
SIRENE INGLESI - La Premier chiama, Chiellini non risponde. Le voci su un interessamento del Manchester City nei confronti del centrale bianconero sono un attestato di stima piuttosto che l'apertura di una trattativa. Chiellini rimarrà alla Juventus, la società bianconera vuole trattenere Chiellini. Discorso diverso, come anticipato, per Alex Sandro: il tormentone dell'estate potrebbe essere il laterale ex Porto.
TUTTI CON BLAISE - Anche Mino Raiola, procuratore del francese Matuidi, vittima di insulti razzisti a Cagliari, si è schierato con il suo assistito. Il mezzo utilizzato dal re dei procuratori è stato il suo account Twitter, spesso silente e proprio per questo ancora più rumoroso quando è utilizzato. "I razzisti sono ignoranti con il complesso d'inferiorità - ha scritto Raiola -. Una vergogna in ogni modo. Conosco il loro futuro e so che saranno sconfitti. L'amore è più forte dell'odio, l'intelligenza batte l'ignoranza. Tutti insieme con Blaise". Dopo il messaggio di Matuidi affidato a Facebook, erano arrivate le scuse ufficiali da parte del Cagliari, seguite dalla solidarietà di gran parte del mondo dello sport nei confronti del centrocampista francese di origini angolane.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031