Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Da Malag? a Gina Lollobrigida, sport e spettacolo ricordano Giuliano Gemma

Da Malag? a Gina Lollobrigida, sport e spettacolo ricordano Giuliano Gemma
La star della serata, Gina Lollobrigida
"La vita è bellissima". Lo ha detto Giuliano Gemma nell'intervista di Gigi Marzullo, a chiusura del video che la FPI ha dedicato al grande "Campione di Vita". Un collage di immagini toccanti, dal bellissimo documentario di Vera Gemma al backstage di "Vivi o preferibilmente morti" dell'Istituto Luce-Cinecittà, che ha introdotto la seconda edizione del "Premio Giuliano Gemma 2017 - Forza, Passione, Identità". Nella Sala Autorità dello Stadio Olimpico il pensiero forte e toccante di Gemma è stato condiviso da un ricco e prestigioso parterre di eccellenze dello Sport, del Pugilato, del Cinema, dello Spettacolo, della Scuola e del Sociale insieme a Baba Richerme, Vera e Giuliana Gemma. Nato nel 2016 in occasione del Centenario della Federazione Pugilistica Italiana ed organizzato anche quest'anno dalla FPI in collaborazione con il promoter Vladimiro Riga e Agnus Dei Tiziana Rocca Production, l'ormai ambito Premio, patrocinato dal CONI, ha unito lo Sport e la Cultura in un percorso artistico e valoriale che solo il Pugilato, nobile arte, poteva promuovere. Una doppia soddisfazione per il Presidente Federale Vittorio Lai che insieme al Presidente CONI Giovanni Malagò, al Presidente AIBA ad interim Franco Falcinelli e al Campione e Ambasciatore del Pugilato Italiano nel Mondo Nino Benvenuti, amico fraterno dell'attore, ha ricordato l'esempio di Gemma sempre attuale e soprattutto vicino al mondo della boxe ed ai giovani talenti. A condurre la serata con grande maestria è stato il giornalista e conduttore Rai Andrea Fusco.
Guest-star della serata è stata la straordinaria artista ed interprete del Cinema Italiano nel Mondo Gina Lollobrigida che, dopo una standing ovation, ha ricevuto il Premio Speciale alla Carriera nel Cinema e nell'Arte. Accanto a lei, direttamente da Los Angeles, Ronn Moss, noto per la soap Beautiful, a cui è andato il Premio Speciale Attore Internazionale. Dal Cinema allo Sport. Al padrone di casa, il Presidente Malagò, è andato il Premio Speciale "Migliore Dirigente dello Sport Italiano", ed al Presidente AIBA ad interim Falcinelli il Premio Speciale come "Migliore Dirigente del Pugilato Internazionale".
Da Malag? a Gina Lollobrigida, sport e spettacolo ricordano Giuliano Gemma

Condividi
La riproduzione de "Il Pugile" in bronzo di Giuliano Gemma è stata consegnata in anteprima nel pomeriggio all'attore Alessio Boni che, non potendo partecipare alla serata, ha voluto comunque ricevere personalmente il premio. Il Premio Speciale alla Carriera nel Giornalismo è andato a Gianni Minà, penna d'oro e voce narrante del pugilato italiano e mondiale. Per la categoria Cinema e Tv una rosa di premiati top: il conduttore televisivo Massimo Giletti, lo stuntman Massimo Vanni, il regista internazionale Enzo Castellari, gli attori Anna Safroncik e Max Tortora. Per il Teatro l'attore e regista teatrale Roberto Ciufoli. Di nuovo lo Sport protagonista con due premi speciali: alla Carriera Sportiva assegnato alla campionissima della Scherma e conduttrice televisiva Margherita Granbassi e all'Eccellenza nella Boxe assegnato al campionissimo di Pugilato e componente della Giunta CONI Roberto Cammarelle. Due esempi di determinazione e tenacia, ai massimi livelli, sulla pedana e sul ring. Come il detentore della Cintura Europea dei Pesi Medi PRO Emanuele Blandamura e l'Argento Mondiale Youth AOB Vittoria De Carlo, qualificata ai Giochi Olimpici Youth, a cui è andato il premio della categoria Pugilato.
Da Malag? a Gina Lollobrigida, sport e spettacolo ricordano Giuliano Gemma

Condividi
Si è poi entrati nel vivo del grande schermo con il Premio Speciale "Doc", dedicato ai documentari con i "guantoni", che è andato: al regista Tony Saccucci per "Il Pugile del Duce", prodotto dall'Istituto Luce-Cinecittà; al campione di pugilato Emiliano Marsili ed al regista Alessio Di Cosimo per "Tizzo - Storia di un Grande Campione", prodotto da Antonio Giampaolo - Maestro Production e da Francesca Piggianelli; al regista Roberto Palma per "Boxe Capitale", prodotto da Magda Film. Ad aggiudicarsi il Premo "Doc Youth" è stato il Prof. Ugo De Vita, accompagnato dall'attrice e alunna Andreina Vatavu, per il poetico corto "Pugni e Cielo" realizzato dagli studenti del Master Teatro Quirino - Officina della Poesia, il Teatro e le Arti. A ricevere il Premio Speciale Cinema "Nuovi Talenti"cono stati i giovani e talentuosi attori Miriam Galanti e Vittorio Magazzù, con due film in uscita in primavera.
A ritirare il Premio Scuola #iocimettolafaccia è stato il Prof. Massimiliano Pecora, coordinatore del video realizzato dalla classe 2B del Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo Giovanni Paolo II di Ostia. Fil rouge dell'evento, anche il Sociale ha avuto il suo momento di gloria con un abbraccio finale, come quello dei pugili alla fine di un incontro, e la consegna del Premio Speciale "Hug" al Presidente dell'Associazione Salvamamme Maria Grazia Passeri ed al Presidente della Onlus Sport Senza Frontiere Alessandro Tappa, per lo straordinario impegno nel sociale e nello Sport, con particolare riguardo alle zone colpite dal terremoto.

La cerimonia si è chiusa con la consegna al giornalista inglese Peter Lerner accompagnato dal regista Francesco d'Amore, del Premio "Fighter" per "La Marcia di Peter - Walk whit Peter", impresa incredibile, 400 km percorsi a piedi per la raccolta fondi a favore degli orfani del territorio, e web docu (Repubblica Tv).
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31