Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Lazio, Inzaghi rilancia felipe Anderson: ""E' il momento che ci aiuti"

Lazio, Inzaghi rilancia felipe Anderson: ""E' il momento che ci aiuti"
Simone Inzaghi (agf)
ROMA - La Lazio è arrivata in Belgio, dove giovedì sera scenderà in campo con lo Zulte Waregem per la sesta e ultima partita del girone di Europa League. La squadra di Inzaghi, già qualificata da prima in classifica dopo quattro giornate, ovviamente non ha niente da chiedere a questa gara, se non le risposte da parte di quei giocatori che fino a questo momento hanno trovato meno spazio in stagione e, soprattutto, da Felipe Anderson, che scenderà in campo per la prima volta dopo l'infortunio rimediato durante la preparazione estiva.
INZAGHI: "MI PIACEREBBE ESSERE IL PRIMO ALLENATORE NEL NUOVO STADIO" - Il brasiliano ha accompagnato Simone Inzaghi nella conferenza stampa di presentazione della gara. Una sfida che il tecnico vuole vincere, a prescindere dalla larga presenza di giovani e alternative nell'undici titolare: "Cambieranno giocatori e competizione, ma voglio vedere lo stesso spirito. A parte Miceli, Crecco e Palombi, tutti gli altri hanno avuto grande spazio nel corso della stagione. Poi nel secondo tempo vedremo Felipe Anderson, che sta bene e si allena con noi da 4-5 giorni a pieno ritmo, senza sentire più nessun dolore. Avevamo provato a forzare il rientro, io prima di tutti. La sua voglia era tanta e quest'anno non siamo ancora riusciti a utilizzarlo in partite ufficiali. Lui vuole aiutarci e credo sia arrivato il momento. Wallace? Vedremo come sarà il risveglio muscolare e spero di inserire anche lui. Ma non vogliamo correre rischi, a differenza di Felipe ha un solo allenamento completo". Il tecnico parla anche del discorso sul possibile stadio di proprietà: "Mi piacerebbe essere il primo allenatore della Lazio a sedere sulla panchina nel nuovo stadio. Penso sia una cosa positiva per tutti quanti, girando l'Europa, anche nelle amichevoli estive, siamo stati in diversi posti e in impianti bellissimi, all'avanguardia, di squadre inferiori alla Lazio, ma con stadi di proprietà. Dobbiamo progredire anche noi".
FELIPE ANDERSON: "LA DIFFICOLTÀ MI HA AIUTATO, SONO MOLTO PIÙ FORTE DI PRIMA" - Subito dopo tocca a Felipe Anderson prendere la parola e raccontare i difficili momenti vissuti in questa prima parte di stagione: "Il mio primo pensiero è tornare al 100% della forma, solo così potrò dare il mio contribuito alla squadra. I miei compagni stanno già andando alla grande, ma so di poter dare ancora tanto. Sono stati giorni difficili per me: pensavo di potermi allenare e invece nei primi tre mesi continuavo a sentire fastidio. In questo ultimo mese invece non mi sono fermato un attimo e ho visto di essere cresciuto in tutti gli aspetti. Sarò un giocatore più forte, in momenti di difficoltà come questi si impara tanto: ho scoperto una forza che non pensavo di avere e sono molto carico". L'obiettivo, quindi, è tornare decisivo: "Il mister sa di poter contare su di me in qualsiasi ruolo. Spero di avere il compito di giocare davanti e fare più gol, ma sempre ricordando le mie caratteristiche di aiutare la squadra e saltare l'uomo nell'uno contro uno. L'obiettivo è fare più gol possibili". E anche gli assist, ovviamente. Uno lo prova a fare anche per quello che riguarda la trattativa per il rinnovo di de Vrij: "Siamo molto amici, spero si risolva prima possibile questa situazione e che resti con noi".
PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2) - Vargic; Patric, Luiz Felipe, Bastos; Basta, Miceli, Murgia, Crecco, Lukaku; Palombi, Caicedo. All. Simone Inzaghi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031