Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, Di Francesco: "Grande soddisfazione, nessuno credeva in noi"

Roma, Di Francesco: "Grande soddisfazione, nessuno credeva in noi"
Eusebio Di Francesco (agf)
ROMA - "All'inizio ci davano quasi tutti per eliminati in questo girone. Essere arrivati primi è motivo di grande soddisfazione". Eusebio Di Francesco è al settimo cielo per un traguardo davvero impensabile il giorno del sorteggio: "Non era facile: inizialmente nessuno ci dava per favoriti in questo girone ma noi abbiamo lavorato tanto. I ragazzi hanno messo grande determinazione in campo a partire dal primo match contro l'Atletico Madrid, quando la squadra non ha fatto una grande prestazione ma ha saputo soffrire. E ora raccogliamo i meritati frutti".
MERITO MIO? NO, DEL GRUPPO - Contro il Qarabag non è stato facile vincere. Ma anche questo il tecnico giallorosso lo aveva previsto. "Non è mai facile vincere in Champions. Nell'intervallo ho chiesto ai miei ragazzi di attaccare gli spazi perché nel primo tempo ci siamo mossi poco, tutti volevano la palla tra i piedi. Nella ripresa la squadra si è espressa meglio, anche se nel finale ci è venuto un po' di braccino, forse perché la Roma non è abituata ad andare avanti in Champions. Questo deve servirci da lezione. Merito mio? I meriti sono principalmente del gruppo. Io credo di essere riuscito ad entrare nella testa dei giocatori, ma non mi accontento perché c'è ancora molto lavoro da fare"
PEROTTI: IL PRIMO POSTO E' MERITATO - Diego Perotti si gode il momento magico, per lui e per la squadra: "E' un momento bellissimo: quando è uscito il sorteggio nessuno credeva in noi, ma abbiamo lavorato tanto e meritato questo primo posto. Loro stasera stavano tutti dietro, perdevano tempo, sembrava si stessero giocando qualcosa. Queste partite sono pericolose, ma siamo stati bravi a non perdere la testa e mantenere la pazienza".
NAINGGOLAN: NESSUNO CREDEVA IN NOI - Anche Radja Nainggolan è felicissimo: "Abbiamo meritato questa qualificazione: nessuno pensava che potessimo passare questo girone, invece siamo arrivati primi ed è una bella soddisfazione. Il risultato è buono anche se è arrivato dopo una partita un po' sofferta perché loro stavano tutti dietro. Abbiamo avuto la pazienza giusta, ci abbiamo creduto fino alla fine cercando di raddoppiare. Vediamo adesso come sara' il sorteggio: qualsiasi partita sarà bella da giocare. Siamo felici, ora ci concentriamo sul campionato: ci sono buone sensazioni e i tifosi ci sono vicini".
DE ROSSI: L'ITALIA RIPARTA DA ANCELOTTI, UNO AMATO DA TUTTI - Daniele De Rossi ai microfoni di Mediaset, salutando Carlo Ancelotti presente in studio, ha approfittato dell'occasione per parlare soprattutto di nazionale: "Mi auguro veramente che sia lui il prossimo tecnico della nazionale. Sarebbe davvero importante poter ricominciare da uno degli allenatori più vincenti del calcio mondiale, un volto pulito, una persona che sta simpatica a tutti. Ripartire da un grande allenatore è quello che serve all'Italia dopo aver fallito un obiettivo così importante come il Mondiale".
GRANDE RISULTATO PER L'IMMAGINE DEL CLUB - Poi è tornato sullo straordinario risultato della Roma: "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e così è stato, ma sognavamo questo risultato. Nessuno lo immaginava nel momento del sorteggio: è importante per noi, ma anche per l'immagine europea della Roma che in Champions ha preso alcune batoste. Arrivare primi in questo girone è un grande risultato e in parte ripulisce il passato". Infine è tornato poi su quanto dichiarato sull'ex tecnico Luciano Spalletti: "Ho visto titoli un po' disonesti, che rispecchiavano molto poco quello che ho detto. Spalletti ha fatto un gran lavoro con noi, con me in particolare: sono molto legato a lui. L'allenatore che è arrivato adesso (Di Francesco, ndr) ha stupito un po' tutti, ci ha condotto subito in una nuova dimensione, portandoci ad affrontare ogni squadra allo stesso modo, con la stessa aggressività".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031