Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket: Cant? cede nel finale, Brescia resta a punteggio pieno e allunga in vetta

CANTÙ - Cantù lotta fino all'ultimo secondo ma alla fine si deve inchinare (84-88) alla forza di Brescia. La capolista, ancora imbattuta dopo 9 giornate, si dimostra ancora una volta squadra solidissima, in attacco e in difesa. Diana ringrazia Landry, autore di 26 punti ma anche Hunt dominatore assoluto sotto le plance con 12 rimbalzi oltre agli 8 punti. Ai brianzoli non sono bastate le superlative prove di Culpepper (25 punti) e Chappell (17 punti e 11 rimbalzi).
BRESCIA AVANTI ANCHE DI 18 PUNTI - Brescia prova il primo allungo al 5' (9-14) grazie alle giocate di Landry. Controsorpasso interno con Culpepper da tre 20-19 all'8′. Va avanti Brescia (21-28) sul finale grazie alla precisione nel gioco da sotto. Nella seconda frazione gli ospiti prendono il largo sfruttando l'efficace difesa a zona e le facili incursioni nell'area canturina in pick'n'roll (25-32 al 13′). Due triple consecutive fanno guadagnare a Moore e compagni il massimo vantaggio: 33-46 al 18′, ridotto a +10 (40-50) dai padroni di casa prima dell'intervallo.
CANTÙ CROLLA SUL PIÙ BELLO - Terza frazione ad altissima intensità con Cantù che recupera punti su punti grazie a Chappell e Burns. Brescia è trascinata da Vitali che dalla massima distanza non perdona. Crosariol fa canestro e subisce fallo portando per l'ennesima volta i canturini a un soffio dal pareggio. Ma il solito Vitali piazza una tripla e la frazione si chiude 62-66. Si decide tutto nell'ultimo quarto con Brescia più reattiva a rimbalzo e più precisa dalla lunga distanza. Al 35′ il tabellone segna 71-78. Cantù lotta su ogni pallone in difesa e con una tripla di Culpepper aggancia di nuovo la parità (78-78) a 2'30" dalla fine. La squadra di Sodini sogna dopo una tripla di Smith (83-80) al 39' ma poi è tradita dagli errori al tiro di Burns e Culpepper. Brescia è più lucida e con i canestri di Vitali e Landry e poi con i due liberi finali di Sacchetti mette parola fine alla contesa.
CANTÙ-BRESCIA 84-88

(21-28, 40-50; 62-66)

Cantù: Smith 9, Culpepper 25, Pappalardo ne, Cournooh 1, Parrillo, Tassone ne, Crosariol 13, Maspero ne, Raucci ne, Chappell 17, Burns 15, Thomas 4. Allenatore: Sodini.

Brescia: Moore 8, Hunt 8, Vitali L. 14, Landry 26, Veronesi ne, Fall ne, Vitali M. 10, Moss 11, Sacchetti 6, Bushati 5. Allenatore: Diana.

Arbitri: Seghetti, Bettini, Nicolini.

Note - Tiri liberi: Cantù 6/10, Brescia 9/15. Usciti per 5 falli: Thomas.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031