Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Sampdoria, Giampaolo: "Non meritavamo di perdere". Ferrero: "Lazio fortunata..."

GENOVA – Alla fine è rimasto l’amaro in bocca. Dopo aver assaporato a lungo il sogno di una vittoria contro la Lazio, Marco Giampaolo torna a casa consapevole che si poteva fare di più, sopratutto nei minuti finali. “Ce la siamo giocata molto bene, dopo l’1-0 abbiamo avuto due occasioni molto importanti, la squadra c’è stata sempre, ma a volte gli episodi determinano. Ferrero ha ragione quando dice che abbiamo perso con orgoglio, è la sintesi più giusta, riconoscendo che la Lazio è squadra di gran valore, che non meritava di perdere, e probabilmente è vero, ma non meritava neanche di vincere”.
DIFENDERE SESTO POSTO – Una Lazio che, secondo il tecnico della Sampdoria, “non ha nulla da invidiare alle grandi, loro sono forti fisicamente e abbiamo pagato qualcosina, i cambi li ho fatti anche per colmare un po’ il gap che c’era sul piano fisico. Noi non invidiamo nessuno, guardiamo a noi stessi ma non siamo al livello delle grandi, assolutamente no. Noi – sottolinea – lottiamo per difendere la sesta posizione, fin qui il campionato ha determinato questo e bisogna cercare di difendere quella posizione lì. Ci sono avversarie di valore dietro di noi, abbiamo il dovere di difendere questa posizione. La prospettiva non mi interessa, voglio andare avanti partita per partita, siamo lì e qualche responsabilità dobbiamo prendercela”.
ERRORI SU CALCI PIAZZATI – Tornando al match di Marassi, Giampaolo spiega che “La Lazio – dice ancora – penso abbia fatto 14-15 gol su palla inattiva, ne avevamo parlato prima della gara guardando anche il gol fatto da Brignoli al Milan. È stata una disattenzione. Nel primo e nel secondo gol non siamo stati bravi nella risalita e gli episodi ci hanno condannato, ma io non me la sento di rimproverare i ragazzi, che hanno fatto una partita straordinaria tenendo conto del valore dell’avversario. Nel loro secondo gol Murru doveva salire e metterli tutti in fuorigioco. La nostra – conclude – era stata comunque una gara di grande spessore”.
FERRERO:LOTITO NON CHIEDE, VUOLE REGALI – Ha parlato anche il numero uno blucerchiato, Ferrero. “È un peccato per la sconfitta di questa sera, perchè abbiamo giocato una grande gara mettendo in difficoltà la Lazio e dominando addirittura, a tratti, la partita contro un avversario di grande valore, ma ‘San Culinò è importante nel calcio e noi comunque abbiamo perso con orgoglio”. Il presidente chiude sulla possibilità di cedere alcuni dei suoi pezzi pregiati nel prossimo mercato di riparazione. “A gennaio non si vende nessuno o rischio di essere venduto io. Abbiamo qualche giocatore che stiamo osservando e che potrebbe esserci già utile. Vedremo comunque se ci saranno le giuste opportunità per intervenire. Siamo coperti i tutti i ruoli, ma un bel terzino destro non ci dispiacerebbe. Lotito ha chiesto Torreira? Lui non chiede, se gli regali i giocatori forse li prende. Al di là degli scherzi è un grande presidente”.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031