Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Nba: Boston fa 13, Toronto sbanca Houston

WASHINGTON - Boston non rallenta e avverte Golden State in vista del big match del TD Garden in programma giovedì prossimo. I Celtics (13-2) sbancano il Barclays Center battendo Brooklyn (5-9) per 109-102 e portando a casa la 13/a vittoria di fila che vale il primato indiscusso a Est. Kyrie Irving torna nel quintetto titolare con tanto di maschera dopo il colpo ricevuto nella sfida con Charlotte e trascina i suoi con 25 punti. Da una mano anche Morris, autore di 21 punti.
BOSTON NON SI FERMA - Si gioca a Brooklyn, ma sugli spalti sembra di essere al TD Garden talmente è folta la tifoseria in maglia verde. Così Boston, spinta dal pubblico, parte subito col piede sull'acceleratore e dopo appena 4′ è già sul +10. I Nets si affidano alla panchina e grazie a Le Vert e alle triple di Harris riportano sotto i padroni di casa fino al 52 pari dell'intervallo. I Celtics vanno negli spogliatoi con la consapevolezza che non sarà una passeggiata e dovranno dare di più se vorranno portare a casa la vittoria. Così nel terzo periodo tornano a produrre gioco e a macinare punti, toccano il +13, ma subiscono l'ennesima rimonta firmata LaVert-Harris. A 2′ dalla sirena il tabellone vede le due squadre separate da appena 5 punti. Una schiacciata di Tatum a 55" dalla fine chiude definitivamente ogni ostilità.
Basket, Nba: Boston fa 13, Toronto sbanca Houston

Derozan a canestro, Toronto piega Houston
Condividi
TORONTO SBANCA HOUSTON - L'ennesima super prestazione di James Harden non basta questa volta a Houston (11-4) che, sul parquet amico, cede a Toronto (8-5) per 129-113. Il Barba chiude con 38 punti e col record di franchigia di 19 tiri liberi messi a segno su altrettanti tentativi. Magra consolazione per una squadra che per una sera ha fatto acqua da tutte le parti. I Raptors, infatti, chiudono col 51,9% totale dal campo e col 46,7% dalla lunetta con De Rozan e Ibaka lasciati liberi di muoversi in ogni parte del campo, soprattutto nel concitato finale. E pensare che per i Rockets era iniziata bene, chiudendo davanti la prima frazione, poi nel secondo quarto i canadesi hanno indirizzato la partita dalla loro parte con un tempo da 45 punti che è valso loro il +19. Harden, coadiuvato da Black e Gordon, tenta la rimonta (-5 a 7′ dalla fine), ma le penetrazioni facili di DeRozan, Ibaka e Wright negli ultimi minuti non lasciano scampo ai texani.
TUTTO FACILE PER SAN ANTONIO - Meno complicato il successo di San Antonio (9-5) a Dallas. Gli Spurs battono 97-91 i Mavericks (2-13) al termine di una gara che vede rompere gli equilibri nella ripresa quando Aldridge (32 punti) e Mills (19) piazzano un parziale che vale il +11 per gli speroni. Smith Jr, il migliore dei suoi con 25 punti, prova a riportare sotto Dallas, ma la troppa foga gli fa perdere due pallone che decretano la definitiva vittoria degli Spurs.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930