Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Serie B: l'Empoli cade a Vercelli, Gilardino stoppa il Frosinone

Serie B: l'Empoli cade a Vercelli, Gilardino stoppa il Frosinone
Il tecnico della Pro Vercelli Grassadonia (lapresse)
VERCELLI - L'Empoli cade a Vercelli nell'anticipo della 14/a giornata e consente alla Pro di lasciare l'ultimo posto in classifica. Un ko sorprendente, il terzo consecutivo in trasferta, che conferma il momento di appannamento della squadra di Vivarini (4 punti nelle ultime 5 giornate). I bianchi si sono imposti in rimonta sfruttando l'onda d'entusiasmo dopo lo storico successo nel derby con il Novara.
FIRENZE RISPONDE A CAPUTO - La fortuna inizialmente si veste d'azzurro: al 23' un colpo di testa di Bergamelli, a Provedel battuto, picchia sul palo esterno, dall'altra parte, al 29', un destro di Caputo, smarcato in area da Zajc, sbatte su una gamba di Berra e s'insacca a fil di palo spiazzando Marcone. La Pro non s'inchina al destino e al 34' raddrizza il risultato: l'1-1 lo firma Firenze con un bel destro al volo in diagonale su torre di Rajcevic.
CASTIGLIA PIEGA L'EMPOLI - Le due squadre si affrontano a viso aperto e le occasioni fioccano: i padroni di casa vanno vicini al bersaglio con Castiglia (2) e Altobelli (2), l'Empoli replica sfiorando l'1-2 con Zajc, Caputo, Luperto e Donnarumma. Il gol è nell'aria e alla fine (76′) lo segna la Pro: l'eroe di giornata diventa Castiglia che, su assist dalla sinistra di Rajcevic, batte Provedel con un preciso destro di controbalzo a fil di palo. L'Empoli si riversa rabbiosamente in avanti ma deve fare i conti con un superlativo Marcone che impedisce il 2-2 a Krunic, Ninkovic e Zajc.
AVELLINO-ENTELLA 0-0 - Nel secondo anticipo, l'Avellino non va oltre lo 0-0 contro l'Entella e manca l'occasione di rimettere un piede in zona playoff. Gara con pochissimi brividi al Partenio. Nel primo tempo l'unica occasione capita sui piedi di Nizzetto che impegna Lazzerini a terra. L'Avellino si sveglia nella ripresa ma spaventa Iacobucci solo con Ardemagni e D'Angelo. Gli irpini rischiano anche il patatrac nel finale con Suagher che devia a fil di palo a porta vuota un tiro-cross di De Luca.
SPEZIA-FROSINONE 1-1 - Botta e risposta tra Frosinone e Spezia nel terzo anticipo di giornata. Al Picco finisce 1-1: un buon punto che però non dà ai ciociari la certezza di riuscire a mantenere il primato. In caso di vittoria nello scontro d'alta classifica di Cremona il Palermo salirebbe al comando solitario. Primo tempo di marca spezzina con Vignali (2' e 4') e Gilardino (7') a cercar fortuna in avvio. Applausi a scena aperta al 26' per una combinazione Gilardino-Pessina, ma i ciociari non stanno certo a guardare e con Ciano mettono due volte i brividi al pubblico di casa. Gilardino colpisce la traversa al 33' e a inizio ripresa lo Spezia sfiora il vantaggio quando Giani esalta i riflessi di Bardi. Passano appena due minuti e sono gli ospiti a sbloccare il risultato al 56', con Daniel Ciofani che aggancia il pallone in area e deposita in rete con il destro. Lo Spezia non ci sta, reagisce con buon piglio e al 78' si procura un calcio di rigore per un mani di Beghetto su tiro di Pessina. Gilardino è freddo dal dischetto e realizza il primo gol con la maglia aquilotta. Nel finale lo Spezia continua a premere, ma la difesa ciociara fa buona guardia.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930