Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Nazionale, Ventura: "L'arbitro ha favorito la Svezia. Ora San Siro ci dia una mano"

Nazionale, Ventura: "L'arbitro ha favorito la Svezia. Ora San Siro ci dia una mano"
(ansa)
SOLNA - "È stata una sconfitta immeritata, avremmo almeno meritato il pari". Gian Piero Ventura non si dà pace dopo il ko con la Svezia che complica maledettamente il cammino dell'Italia verso i Mondiali: "Non hanno effettuato un tiro in porta verso Buffon mentre noi abbiamo avuto delle occasioni, abbiamo colpito un palo... È stata una serata negativa. Anche l'arbitraggio non mi è piaciuto. In una partita così importante un po' più di attenzione non sarebbe guastata, anche se non è certamente una giustificazione. Ora spero che a Milano concedano a noi quello che stasera hanno concesso a loro...". Il ct ora guarda per forza avanti: "Il pubblico di San Siro ci dovrà prendere per mano e noi dovremo essere bravi a trascinarlo con una bella prestazione".
DOBBIAMO AUMENTARE LA VELOCITA' DI GIOCO - L'Italia è apparsa piuttosto lenta e macchinosa nella manovra. Ventura concorsa: "Sicuramente la velocità di trasmissione della palla può essere migliorata e contestualmente il gioco migliorerebbe, ma dall'altra parte c'è stata una fisicità importante. Loro mettevano la palla da una parte all'altra del campo e creavano una bagarre totale. Noi lo sapevamo, sotto questo aspetto abbiamo sofferto un po' ma non abbiamo concesso assolutamente niente. Non potremo fare molto dal punto di vista fisico visto che abbiamo a disposizione appena un giorno e mezzo, ma lavoreremo sulla lettura di quello che avremmo potuto fare e non abbiamo fatto".
SENZA VERRATTI CAMBIERO' QUALCOSA - A Milano mancherà lo squalificato Verratti: "Magari cambieremo qualcosa - annuncia il ct -. Ma per questa volta lasciamo stare i moduli, conteranno la testa e la rabbia di ribaltare il risultato, mi auguro con l'aiuto del pubblico e con più correttezza nel gestire la partita". La partita di Solna "non mi cambia niente. Noi - precisa - avevamo delle certezze, questa partita ha confermato che alcune cose se le fai bene pagano, mentre ce ne sono altre su cui dobbiamo migliorare. Abbiamo un giorno e mezzo per capire, rivedendo questa partita, tutto quello che avremmo potuto fare e abbiamo fatto meno".
BONUCCI: TOIVONEN DOVEVA ESSERE ESPULSO - Leonardo Bonucci è sulla stessa linea d'onda del ct: " Sapevamo che era importante fare gol, invece non ci siamo riusciti e abbiamo preso un palo. È finita 1-0 e ci sarà da battagliare al ritorno. doveva essere più bravo l'arbitro a fermare la loro voglia di metterla sulla rissa. Ho il setto nasale rotto e Toivonen doveva essere espulso. Adesso c'è da imparare dagli errori fatti stasera, Siamo stati troppo lenti. Ormai è andata. Ci aspettiamo che il pubblico di San Siro ci spinga dal primo all'ultimo secondo. Ci concentreremo al massimo perché l'Italia deve andare al Mondiale. Io ci credo ancora e mi aspetto una una grande partita, la partita della vita da giocare con la testa perché è troppo importante".
DARMIAN: ORA SERVE UNA PROVA DI GRANDE DETERMINAZIONE - Matteo Darmian recrimina: "Il mio palo? Abbiamo avuto altre occasioni che non siamo riusciti a sfruttare, il loro gol è stato abbastanza sfortunato. Ci mancano 90′, dovremo scendere in campo determinati, con grandissima voglia e spinta davanti al nostro pubblico per fare una grande partita perché tutti noi vogliamo andare al Mondiale. Secondo me abbiamo fatto una buona partita, ci è mancato forse l'ultimo passaggio e il gol che cercheremo di trovare a San Siro. Lunedì dovremo dare tutto quello che abbiamo. Ci dovranno dare una mano i nostri tifosi e sicuramente lo faranno".
PAROLO: C'È LA RABBIA GIUSTA PER RIBALTARE IL RISULTATO - Marco Parolo avrebbe voglia di riscendere immediatamente in campo: "C'è la rabbia e la voglia di voler ribaltare il risultato e fare la partita della vita, di cancellare questa gara e pensare alla prossima pensando che abbiamo soltanto un risultato utile. È stata una partita sporca, anche gli episodi ti possono condannare ma dobbiamo essere più forti di questo. Lunedì dobbiamo fare una grandissima partita perché l'Italia in qualche modo deve andare ai Mondiali".
INSIGNE: IL CT MI HA CHIESTO DI GIOCARE AL POSTO DI VERRATTI - Lorenzo Insigne spiega cosa gli ha chiesto Ventura prima di farlo entrare in campo negli ultimi 20': "Mi ha chiesto se me la sentivo di sostituire Verratti e l'ho fatto senza problemi. Per la nazionale gioco in ogni ruolo. Non importa se il mister se mi fa giocare 1' o 90': cambia poco. Io do sempre il massimo. Stasera al di là del loro gol, la squadra ha fatto tanto, loro hanno avuto solo quell'occasione. Secondo me non abbiamo giocato male, peccato per quell'episodio, a San Siro dovremo cambiare atteggiamento, essere concentrati per prepararla bene e cercare a tutti i costi di andare in Russia. L'imperativo è testa bassa e lavorare".
TAVECCHIO: TANTA SFORTUNA, PUNITI DA EPISODI SFAVOREVOLI - Il presidente della Figc Carlo Tavecchio è nero: "L'Italia stasera ha avuto tre sfortune: ha preso gol nel suo momento migliore su autorete, ha preso un palo che ancora trema e poi ha avuto un l'arbitro che non l'ha tutelata: non ha punito un giocatore che ha rotto il naso a uno dei nostri e ha dato le ammonizioni alle persone sbagliate...".
BUFFON: NON PIANGIAMOCI ADDOSSO - Gigi Buffon non vuole guardare indietro: ''Sapevamo di venire a giocare una partita contro una squadra tosta e così è stata: alla fine l'abbiamo persa per un episodio e avremmo potuto vincerla per un altro episodio. Dell'arbitro non voglio parlare più di tanto. Ricordo che per un fallo come quello di Toivonen dopo pochi minuti Pazzini fu espulso in un Italia-Irlanda a Bari. Qualcuno avrà visto, forse abbiamo acquisito un piccolo credito ma su queste cose è meglio non piangerci addosso''. Concorda un altro juventino, Andrea Barzagli: ''L'arbitraggio? Non dobbiamo pensare a queste cose, siamo noi che dobbiamo darci la scossa''.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930