Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Paddle, Europei donne; Agnini: "Il livello si ? alzato, ma l'Italia punta a restare tra le prime tre"

Paddle, Europei donne; Agnini: "Il livello si ? alzato, ma l'Italia punta a restare tra le prime tre"

ROMA - L'Italia del paddle vuole continuare a crescere. Negli ultimi anni il movimento ha fatto registrare passi da gigante, testimoniati dal cospicuo aumento di giocatori e appassionati. Cartina di tornasole dello sviluppo di un sport in costante ascesa sono anche i buoni risultati ottenuti dalle rappresentative azzurre. Dal 13 al 19 novembre si terranno in Portogallo, a Cascais ed Estoril, gli Europei. L'Italia femminile è chiamata al non semplice compito di confermare il terzo posto ottenuto nella precedente edizione. Roberto Agnini, ct delle azzurre, presenta la rassegna continentale, dove l'Italia è stata inserita nel gruppo C con Svezia, Svizzera e Finlandia.
Che Europeo si aspetta?

"Il livello di competitività si è alzato. Svezia e Francia, tanto per fare due esempi, hanno migliorato la qualità del loro gioco e inserito elementi di spessore. Mi aspetto una competizione dura. L'auspicio è riuscire a confermare il podio di due anni fa, ma non sarà semplice. Non nascondo che il sorteggio dei gironi è stato positivo, potrebbe esserci d'aiuto nel nostro cammino".

Come è maturata la scelta delle otto convocate?

"Ci tengo a sottolineare che il primo parametro sul quale mi sono basato è stata la partecipazione a competizioni e tornei. Credo sia giusto premiare chi svolge attività federale e investe energie e denaro in questo sport. Più nello specifico avevo bisogno di esperienza, così mi sono affidato a tre senatrici come Camorani, Celata e Testud, alle quali ho affiancato due giovani, Tommasi e Sussarello, entrambe reduci da un'ottima stagione. Pappacena e Lombardi si sono meritate la conferma e, infine, ho concesso una wild card a Carolina Orsi, che pur avendo partecipato poco alle competizioni ufficiali mi sarà molto utile trattandosi di una mancina che gioca a destra".

I numeri testimoniano il crescente interesse verso il paddle anche in campo femminile...

"Quest'anno abbiamo effettuato tre raduni con un totale di 43 ragazze. Tutte le migliori hanno avuto la loro opportunità di essere convocate. Il numero delle iscritte è in aumento e l'obiettivo resta favorire la crescita del paddle anche fuori Roma. Qualcosa si sta muovendo, con buoni risultati a Milano, Torino e con una netta ripresa a Bologna. Il prossimo step sarà dar vita a un tour per portare le azzurre in tutte le regioni d'Italia, in modo da promuovere questo sport e accrescere la sua visibilità".

La molla principale resta la passione, visto il giro di soldi nettamente inferiore rispetto a molte altre discipline...

"Senza dubbio, anche se già dal prossimo anno i montepremi dei tornei saranno più alti. Gli sponsor e le aziende di materiale tecnico dimostrano di credere nel paddle. Penso ci siano ancora importanti margini di crescita".

E dai giovani quali risposte state ottenendo?

"Positive, ma non dobbiamo fermarci. Le nuove generazioni possono avvicinarsi al paddle solo se continuiamo a fare bene il nostro lavoro. I Circoli devono investire sui corsi ed occorre che il movimento si impegni a fondo per garantire una maggiore presenza sul territorio".

Come sta vivendo l'esperienza da ct?

"Non è la prima volta che faccio il tecnico per la federazione italiana, quindi la vivo con serenità e orgoglio per la fiducia che mi è stata concessa. Sono convinto di poter dare un contributo importante, soprattutto per quello che considero l'obiettivo primario, ovvero lo sviluppo di questo sport".

Agli Europei resta la Spagna la squadra da battere?

"E' la favorita numero uno. Per il resto preferisco non sbilanciarmi. Manco dal panorama internazionale dal 2010 e scoprirò il reale livello di alcune avversarie solo quando ci confronteremo con loro. Le senatrici, comunque, mi sapranno fornire indicazioni utili".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930