Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Lazio, turnover per caso: Inzaghi sempre con i fedelissimi

Lazio, turnover per caso: Inzaghi sempre con i fedelissimi
(agf)
ROMA - I due baby portoghesi Bruno Jordão e Pedro Neto (i cui trasfer sono arrivati però a stagione in corso), i portieri di riserva Guerrieri e Vargic, il jolly Crecco (che però ha dovuto sacrificare il suo posto nella lista della Serie A per consentire l'inserimento di Mauricio) e lo sfortunato Felipe Anderson, che si è dovuto fermare in estate e ancora non è tornato a disposizione. Loro sono gli unici giocatori della rosa di Simone Inzaghi ancora non impiegati in questa stagione, conferma evidente della volontà del tecnico di coinvolgere più possibile tutti i suoi uomini, così come fatto da quando è diventato allenatore del club biancoceleste.
GLI UNDICI FEDELISSIMI DI INZAGHI - Prova a coinvolgere tutti, sì, ma fino a questo momento il turnover, in campionato, è stato dettato solo ed esclusivamente da infortuni e squalifiche, destinando quasi interamente l'utilizzo delle "seconde linee" all'Europa League. Non è un caso che, dando uno sguardo al minutaggio concesso finora da Inzaghi ai suoi giocatori nell'arco della stagione (quindi coppa compresa), i primi undici siano la formazione titolare al netto degli infortuni. In ordine decrescente troviamo Strakosha con 1440', Luis Alberto 1273', Radu 1226', Parolo 1186', Immobile 1176', Milinkovic 1115', Lulic 1110', de Vrij 1073', Lucas Leiva 1006', Marusic 934' e Bastos 730'. E gli ultimi due, non hanno superato quota 1000 solo perché "subentrati" dopo gli infortuni di Basta e Wallace. Tutti gli altri non hanno superato nemmeno i 510 minuti in stagione, con Murgia, vero "dodicesimo" di Inzaghi, arrivato al massimo a 505.
IN CAMPIONATO SEMPRE GLI STESSI - La statistica diventa ancora più evidente controllando solo i dati della Serie A, dove troviamo nelle prime undici posizioni di impiego sempre gli stessi calciatori, tutti sopra gli 800 minuti giocati a parte sempre Marusic e Bastos. Gli altri uomini dell'organico scesi in campo almeno una volta, quindi Basta, Lukaku, Wallace, Patric, Murgia, Luiz Felipe, Caicedo, Nani, Palombi, Di Gennaro e Mauricio, insieme ne hanno messi insieme appena 1607, praticamente lo stesso numero (1540) di quelli di Strakosha e Bastos (cioè primo e undicesimo più impiegati in campionato) messi insieme, rispettivamente 990 e 550. Grazie all'Europa League, insomma, Inzaghi coinvolge tutti. Ma alla fine, soprattutto in campionato, giocano sempre gli stessi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031