Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Tra i cinque ragazzi morti sulle montagne di Castelmagno anche due fratelli di 11 e 17 anni

Cinque ragazzi, tutti morti. Avevano tra gli 11 e i 24 anni. Sono le vittime dell'incidente avvenuto nella nella notte a Castelmagno, nel Cuneese. La più giovane delle vittime aveva 11 anni: si chiamava Elia Martini. Ha perso la vita con suo fratello, Nicolò. Sulla carta di identità risultavano residenti a San Sebastiano di Fossano, una frazione di campagna ma in realtà buona parte della loro vita la trascorrevano lassù, sulle montagne che circondano il santuario di Castelmagno. Il loro papà Luca Martini è uno dei più noti margari della valle Grana. Ed è anche consigliere comunale nel piccolo paese dell'alta valle Grana, diventato famoso per il suo formaggio. Elia e Nicolò erano sul fuoristrada Defender con altri sette amici.
Tra i cinque ragazzi morti sulle montagne di Castelmagno anche due fratelli di 11 e 17 anni

I fratelli Martini con la mamma in una foto di qualche anno fa
Condividi
Erano andati in un alpeggio sopra il santuario per vedere le stelle nei giorni di San Lorenzo. La terza vittima è Marco Appendino, 24 anni. Era al volante del fuoristrada precipitato per oltre cento metri, in uno dei tanti burroni che costeggiano la strada della valle Grana, quella dove Pantani vinse il Giro 1999. Le altre vittime tutte giovanissime sono Camilla Bessone, 16 anni, e Samuele Gribaudo di san Benigno di Cuneo.
Altre due ragazze di 17 anni sono rimaste ferite in modo meno grave, due ragazzi di 24 e 17 anni sono stati trasportati in codice rosso all'ospedale Cto di Torino e al Santa Croce di Cuneo. Per liberare i corpi dal Defender sono intervenuti i vigili del fuoco, il soccorso alpino e la guardia di finanza insieme ai carabinieri di Pradleves e Dronero e il 118.
[url=http://]
Cronaca


Castelmagno: la strada dell'impresa di Pantani, sulla cima un monumento dedicato a lui[/url]


di CARLOTTA ROCCI
"Ho appreso questa mattina la notizia e sono dispiaciutissimo - dice il sindaco di Castelmagno Alberto Bianco - Le strade sono il grande problema della montagna, sono strade spesso complicate, strade comunali per cui i comuni come il mio, di poco più di 50 abitanti, non hanno i fondi per la gestione. Abbiamo trenta chilometri di strade e i soldi per gestirne a dovere due". La strada su cui è successo l'incidente è considerata una delle 20 salite più dure d'Italia,"due macchine appaiate non ci passano se non con manovre pericolose, sono larghe due metri", prosegue il sindaco che conosce personalmente alcune delle vittime, Elia e Nicolò che passavano a Castelmagno tre o quattro mesi l'anno, il tempo in cui i pascoli stanno in alpeggio. "Sono senza parole", conclude il sindaco.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930