Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Ucciso a martellate a Pontedecimo, nella notte arrestato il figlio maggiore

Ucciso a martellate a Pontedecimo, nella notte arrestato il figlio maggiore

E' stato arrestato nella notte dalla polizia Alessio Scalamandrè, il 28enne che ha ucciso il padre Pasquale a martellate nella serata di ieri in via Garrone, a Pontedecimo. Era stato lo stesso ragazzo a chiamare le forze dell'ordine dicendo di aver colpito il padre.
"Siamo stati aggrediti, non volevamo uccidere", le prime parole dei due fratelli. Anche il minore, Simone, 20 anni, è stato indagato a piede libero per concorso in omicidio aggravato dal vincolo di parentela e dall'impiego di arma imporopria. Gli agenti della squadra mobile, diretti da Stefano Signoretti, hanno trovato nell'abitazione un martello e un cacciavite sporchi di sangue. In casa i segni di una violenta lite.
I due fratelli hanno raccontato ai poliziotti e al pubblico ministero Francesco Cardona Albini che il padre si è presentato in casa contravvenendo alle misure di allontamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento a cui era sottoposto a seguito di una denuncia di maltrattamenti presentata dalla ex moglie del 68enne, in pensione dopo una vita in Amt, e dagli stessi figli.
Sempre secondo la versione dei ragazzi, il padre si sarebbe presentato proprio per chiedere di ritirare la denuncia. Ma in pochi minuti le cose sono degenerate.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930