Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Coronavirus, da Conte stretta sui migranti: "Non tollereremo ingressi irregolari: dobbiamo intensificare i rimpatri"

Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare" e "non possiamo permettere che i sacrifici" fatti dal Paese per la crisi Covid "siano vanificati". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte nel corso del punto stampa da Cerignola (Foggia). "Dobbiamo intensificare i rimpatri", ha aggiunto. Nei giorni scorsi era stato il ministro Luigi Di Maio a chiedere un cambio di passo sui migranti.
Covid, la stretta di Conte sui migranti: "Subito rimpatri per non vanificare nostri sacrifici"
Coronavirus, da Conte stretta sui migranti: "Non tollereremo ingressi irregolari: dobbiamo intensificare i rimpatri"

in riproduzione....
Condividi
"Dobbiamo essere duri e inflessibili, stiamo collaborando che le autorità tunisine, è quella la strada. Io stesso ho scritto al presidente tunisino una lettera l'altro ieri e sono contento che abbia fatto visita ai porti. Dobbiamo contrastare i traffici e gli incrementi degli utili da parte dei gruppi criminali. Dobbiamo intensificare i rimpatri" - ha sottolineato il premier. "Abbiamo fatto una riunione con tutti i ministri competenti, siamo in stretto e quotidiano contatto con Di Maio, Lamorgerse, Guerini, De MIcheli. Dobbiamo assolutamente rimpatriare, non si entra in Italia in questo modo".

rep


[url=http://]
Approfondimento


Migranti, linea dura di Di Maio e del governo: "Bloccare le partenze"[/url]


di GIOVANNA VITALE
"Se c'è una cosa che non ci viene rimproverata è di non aver affrontato l'emergenza mettendo la salute al primo posto. Ovviamente siamo responsabili, non possiamo trascurare la recessione economica ma al primo posto sappiamo cosa c'è è per questo raccomandiamo e continuiamo a raccomandare di rispettare le precauzioni minime indispensabili - ha aggiunto Conte - Lo dirò anche ai giovani, hanno scoperto che sono meno colpiti dalle conseguenze negative della malattia ma anche loro possono trasmettere la malattia ai loro genitori e ai loro nonni quindi anche da parte loro occorre un atteggiamento responsabile".


rep


[url=http://]
Intervista


Mauri: "Niente lezioni dai 5s, con la Tunisia serve il dialogo"[/url]


di GIOVANNA VITALE
La doppia preferenza
Trovandosi in Puglia, per la presentazione di un progetto antimafia, Conte ha fatto riferimento anche alla doppia preferenza.

"D'ora in poi il Governo non tollererà più che non ci sia la doppia preferenza".Lo ha detto il premier a proposito del decreto varato dal Governo per introdurre nella legge elettorale pugliese la parità di genere, dopo che il consiglio non era riuscito a varare una legge. "Ci saranno le condizioni per andare a votare - ha aggiunto riferendosi alla situazione pugliese - Abbiamo fatto un decreto legge perché venga rispettato un principio. Abbiamo lasciato alla autonomia regionale di provvedere, purtroppo non abbiamo avuto segnali in questo senso anzi, a un certo punto c'è stata una chiara dichiarazione di presa d'atto che non c'era la possibilità di arrivare alla affermazione del principio e l'abbiamo abbiamo affermato noi con legge nazionale".
Coronavirus, Conte: "Giovani siano responsabili, indossino la mascherina"
Coronavirus, da Conte stretta sui migranti: "Non tollereremo ingressi irregolari: dobbiamo intensificare i rimpatri"

in riproduzione....
Condividi

"La mafia si combatte con cultura e giovani"


"Sono un figlio di questa terra, quindi potete immaginare con quanto dolore possa vivere questa situazione". Così Conte visitando un terreno confiscato alla mafia e affidato a una cooperativa sociale."E' importante una iniziativa come quella di oggi in cui dobbiamo trarre esempio - aggiunge - abbiamo rafforzato gli uomini con tutti gli strumenti a nostra disposizione, ma la reazione dello Stato non è però sufficiente. Dobbiamo alimentare la cultura contro la mentalità mafiosa, dobbiamo coinvolgere tutti i giovani in queste iniziative perchè loro sono il seme della speranza che ci consentirà di venire a capo dei traffici mafiosi".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930