Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Strage, il neofascista Maggi: "Sono stati Giusva e Mambro. Ustica andava dimenticata"

"Sì sicuramente... sono stati loro". È la sera del 18 gennaio 1996, in sottofondo la tv trasmette notizie su Ustica e Carlo Maria Maggi, ex leader del movimento di estrema destra Ordine nuovo, discute a cena con la moglie e il figlio. Parla di "loro", cioè dei terroristi neri Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, esecutori materiali della strage di Bologna. Parole scritte nella pietra: la trascrizione dellintercettazione ambientale in casa di Maggi è agli atti dellinchiesta della Procura generale.
"Il giudice ha da giorni... ha tracciato che la Mambro e Fioravanti... chiede il figlio Marco hanno fatto la strage di Bologna?". Risposta del padre, condannato per la strage di Brescia e morto nel 2018: "Sì sicuramente... sono stati loro". Poi, riferito a Giusva: "Eh, intanto lui ha i soldi". Un altro tassello del lavoro degli inquirenti, certi del fatto che pochi giorni prima delleccidio il capo della P2 Licio Gelli e un suo factotum diedero un milione di dollari ai neofascisti come anticipo per lattentato.
Per Maggi, Ustica "è stato un episodio di guerra fredda; perché la strage di Bologna è stato un tentativo di confondere le acque. Per far dimenticare Ustica. Lo so perché è così". Parla inoltre di Paolo Bellini, ex di Avanguardia nazionale, " laviere", uno degli indagati per i quali la Procura generale ha di recente chiesto il rinvio a giudizio per il concorso nellattentato del 2 agosto in quanto il " quinto uomo" dellattentato. Per i magistrati, lintercettazione è una delle prove a carico di Bellini, che aveva appunto conseguito un brevetto da aviatore.
[url=http://]
Cronaca


Strage Bologna, la Procura chiede il processo per Paolo Bellini[/url]


Mattarella a Bologna per le vittime



E' il primo Presidente della Repubblica a rendere omaggio alle vittime della strage della stazione dopo Sandro Pertini, che venne numerose volte in città per incontrare i familiari di coloro che persero la vita nellattentato del Due agosto 1980.
[url=http://]
Cronaca


Due agosto, il durissimo manifesto dei parenti delle vittime[/url]


Sergio Mattarella arriverà in aereo al Marconi stamattina e alle 10,30 assisterà alla messa celebrata dallarcivescovo Matteo Zuppi nella cattedrale di San Pietro. Unora dopo, il capo dello Stato sarà in stazione dove incontrerà i familiari delle 85 vittime e dei feriti nellesplosione. Più tardi, verso mezzogiorno, terza tappa al museo di Ustica dove renderà omaggio alle 81 persone morte nellabbattimento del Dc9 Itavia il 27 giugno dell 80. Anche in questo caso, Mattarella incontrerà una delegazione di familiari.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2020    »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31