Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Precipitano da 20 metri, due operai morti in un cantiere a Roma

Due operai sono morti in un cantiere edile a Roma. I due, di 29 e 53 anni, sono precipitati da un'altezza di oltre 20 metri mentre stavano tagliando una trave di cemento in piazza Lodovico Cerva, zona Vigna Murata.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando di Roma, con più squadre, comprese quella del Nucleo Speleo-alpino-fluviale e l'Usar per la messa in sicurezza di una trave sospesa a circa 20 m di altezza. E agenti Spresal e Polizia scientifica per i rilievi, oltre al magistrato di turno per l'avvio delle complesse operazioni di messa in sicurezza dell'area.
Roma, precipitano e muoiono due operai in un cantiere edile
"Agghiacciante la morte di due operai. È una interminabile scia di sangue e di vite stroncate nei luoghi di lavoro. Dove sono i controlli sulla sicurezza? La Cisl farà sentire la sua voce insieme agli altri sindacati: dobbiamo fermare questa strage quotidiana". Lo ha scritto su twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.
Roma, due operai morti. Il sindacalista: "Precipitati dall'ultimo piano, dinamica ancora non chiara"
Precipitano da 20 metri, due operai morti in un cantiere a Roma

in riproduzione....
Condividi
"Auspichiamo che la magistratura chiarisca le dinamiche dell'accaduto e faccia piena luce su questa gravissima vicenda. Un ennesimo, tragico incidente mortale che addolora e indigna per la facilità con cui si continua a morire sul lavoro. Occorre intervenire rafforzando i controlli, la cultura della sicurezza e la formazione dei lavoratori, soprattutto nei settori dove il rischio infortuni è più elevato", così Armando Valiani, segretario regionale Ugl Lazio, ricordando che il sindacato è in tour con la manifestazione 'Lavorare per vivere' volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema delle morti bianche. Basta stragi sul lavoro!".
E la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo: "Sono vicina alle famiglie dei due operai e voglio ribadire un aspetto per me centrale nell'azione del mio Ministero e, più in generale, del governo: mai come ora, è necessario uno sforzo unitario per rafforzare il sistema di prevenzione di infortuni e morti sul lavoro. Aprirò il tavolo odierno partendo proprio da qui".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31