Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Coronavirus in Lombardia, "Mortalita nella media europea perche Milano ha resistito"

Milano ha resistito. Tanto che, grazie a questo, la mortalità in Lombardia può essere ricondotta nella media europea: sono i risultati di uno studio condotto dall'università Vita Salute del San Raffaele di Milano, che ha analizzato i dati e l'andamento dell'epidemia da Sars-Cov-2 in Lombardia e in altri 8 ambiti metropolitani in tutto il mondo: la Greater London in Inghilterra, l'Ile-de-France e Parigi in Francia, la regione di Bruxelles, la regione di Stoccolma in Svezia, in Spagna la Catalogna e poi la Comunidad autonoma di Madrid, la regione di Copenhagen in Olanda e lo stato di New York in Usa.
[url=http://]
Cronaca


Coronavirus, il bollettino di oggi 10 luglio in Lombardia: ricoverati scendono a quota 190, sei decessi in un giorno[/url]


Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista Acta Biomedica e realizzato nell'ambito di un progetto europeo H2020, se si guardano ai tassi di mortalità standardizzati - e non a quelli grezzi, ovvero ai numeri assoluti, che vengono influenzati anche dal numero di tamponi fatti durante la pandemia - si evidenzia come è vero che in Lombardia le vittime del Covid-19 siano state molte, vista anche la maggiore presenza di persone over 70 nella regione, dove sono il 17 per cento della popolazione generale. Ma è anche vero che siamo comunque nella media europea dal punto di vista statistico: a 70 giorni dall'inizio della pandemia, i ricercatori milanesi hanno infatti riscontrato un tasso di mortalità medio in Lombardia pari a 141 per 100 mila, contro i 296,1 per 100 mila di New York, i 177,8 della regione di Bruxelles, i 174,0 della Catalnogna, i 166,6 della Comunidad autonoma di Madrid. Tassi più bassi della Lombardia, invece, hanno avuto la regione di Stoccolma (137,1 per 100 mila), la Greater London (123,25), Parigi (82,1) e la regione di Copenhagen (44,2).
[url=http://]
Cronaca


Coronavirus in Lombardia, "assalto multiplo e concentrico da ceppi diversi": lo studio del San Matteo e del Niguarda[/url]


di ALESSANDRA CORICA
Una situazione, quella lombarda, quindi meno grave di quella che appariva guardando i numeri 'nudi e crudi', secondo il team del San Raffaele. Il motivo? A differenza di altre grandi metropoli e città capoluogo, in Lombardia Milano si è 'salvata'. E ha resistito all'avanzata del virus molto meglio di quanto all'inizio si ipotizzava. Attenzione, però: le criticità ci sono comunque. I ricercatori, allora, hanno notato come la mortalità per Covid-19 in Lombardia sia aumentata notevolmente tra la quarta e la settima settimana di epidemia (a partire da fine marzo, quindi). E, dopo, sia scesa meno velocemente rispetto alle altre grandi regioni esaminate (eccetto Stoccolma), presumibilmente a causa dei focolai nelle Rsa.
[url=http://]
Cronaca


Lo sfogo dell'infermiere di Cremona: "Ci risiamo: nuovi pazienti Covid, il virus infetta ancora"[/url]


di LUCIA LANDONI
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31