Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Tor di Valle, via libera dei tecnici sullo stadio della Roma. Raggi accelera e va alla conta dei consiglieri grillini

Cè Il via libera dei tecnici capitolini. Gli esperti di trasporti e mobilità degli uffici del Comune nella riunione convocata martedì sera in Campidoglio hanno dato il loro nullaosta sugli atti del nuovo stadio che la Roma vuole realizzare a Tor di Valle.
La 'due diligence' (la revisione) richiesta dalla sindaca Virginia Raggi dopo gli arresti dellex braccio destro e presidente di Acea, Luca Lanzalone, e del costruttore Luca Parnasi hanno dato esito positivo. Ora alla prima cittadina grillina manca solo una maggioranza. E non è poco.
Stando ai primi sondaggi interni, non tutti i consiglieri 5S sono disposti a votare a favore della convenzione urbanistica e della variante al piano regolatore. Ma filtra ottimismo sia da parte del Campidoglio che da quella dei privati: Dalla parte dello stadio sono già in 22, forse in 23, su un totale di 28. Forse non servirà nemmeno il supporto delle opposizioni.
Insomma, questione di numeri e umori su cui linquilina del Campidoglio si metterà subito al lavoro: lobiettivo è quello di arrivare al voto in aula al più presto. E farsi scattare una foto nel giorno della posa della prima pietra a Tor di Valle in piena campagna elettorale.
Ma torniamo alla riunione. Martedì, oltre ai tecnici e agli assessori, hanno partecipato in 24. Allappello mancavano i consiglieri Enrico Stefàno (che aveva impegni personali), Sara Seccia e Alessandra Agnello che in più di unoccasione aveva esposto i suoi dubbi sulloperazione.
Out pure Marcello De Vito. Il presidente dellAssemblea capitolina ha ormai più di un piede fuori dal Movimento ed è comunque destinato allastensione sul progetto stadio: pesa linchiesta per corruzione in cui è finito il grillino, un filone nato da quello che ha portato agli arresti di Lanzalone e Parnasi.
Al vertice, connesso in videoconferenza, ha invece partecipato Paolo Ferrara, a sua volta indagato e poi archiviato. Assieme agli altri - presente anche Dario DInnocenti, presidente del IX Municipio che per competenza territoriale dovrà dare il proprio parere su Tor di Valle - ha ascoltato per 3 ore tutte le ultime notizie sugli incontri tra il Comune, la Roma ed Eurnova e preso nota del set di opere pubbliche che accompagnerà lo stadio.
Nei prossimi giorni è prevista una seconda riunione per sciogliere gli ultimi nodi. Poi toccherà ai consiglieri decidere. Nel frattempo sono attese a breve novità sui terreni di proprietà della Eurnova di Parnasi, commissariata dal tribunale.
Radovan Vitek, immobiliarista ceco, dovrebbe rilevarli entro la fine di luglio. La scorsa settimana un suo collaboratore ha visitato alcuni degli asset più importanti di Eurnova, finiti poi a Unicredit. Ulteriore segnale di unaccelerazione ormai bilaterale. Perché anche Raggi, dopo le titubanze di inizio mandato, ora ha fretta. Le urne si avvicinano.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2020    »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31