Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Whirlpool, il ministro all'operaio che mette in vendita l'azienda su eBay: "Ma io lavoro per salvarla 20 ore al giorno..."

La provocazione ha fatto il giro dei media. A Gianni Del Gaizo, operaio Whirlpool è venuto in mente di mettere all'asta la fabbrica su eBay a 1 euro e l'iniziativa è stata ripresa da giornali e tv. Mai si sarebbe aspettato che, nemmeno 24 ore dopo, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli lo avrebbe contattato di persona, offeso dalle sue parole, dalla provocazione beffa.
"Ho ricevuto un messaggio su messenger dal profilo privato del ministro - racconta il lavoratore- e abbiamo cominciato una conversazione. Lui si è mostrato molto deluso dalle nostre parole sul disimpegno del governo. Si è risentito che avessi fatto riferimento alle dirette Facebook da lui fatte, come se io mettessi in dubbio che lavorasse. Non volevo certo dire questo, ho votato 5Stelle ma sono molto deluso".
Whirlpool, il ministro all'operaio che mette in vendita l'azienda su eBay: "Ma io lavoro per salvarla 20 ore al giorno..."

L'annuncio ironico su ebay
Condividi
L'operaio mostra lo screenshot dei messaggi scambiati alle 12,30 di domenica. "Ho fatto solo una diretta Facebook da quando sono ministro in circa un anno - si difende il ministro - Ora sono al ministero a lavorare è domenica e sono le 12,31, perché sono pagato per questo, non vado in tv e non faccio interviste. Accetto tutte le critiche del mondo, non le balle".
Risponde Del Gaizo: "Ma la vedo spesso a illustrare quello che vorrebbe fare o sta programmando. Il futuro è importante ma anche il presente. Dopo un anno ci viene a dire che l'articolo 41 della Costituzione sancisce la libertà di impresa e che non si possono esercitare azioni coercitive contro una multinazionale che decide di delocalizzare entro certi termini. Da ignorante l'ho letto l'articolo da lei citato e non si ferma certo a quelle parole...".
L'operaio recita l'articolo della Costituzione, lo scrive per intero al ministro. Scrive che la norma stabilisce "che le iniziative non possono svolgersi in contrasto con l'utilità sociale e non possono recare danno alla dignità umana. La Whirlpool in 10 anni ha preso i nostri soldi, quelli del governo. Noi abbiamo pagato da contribuenti e lavoratori tassandoci la busta paga per 10 anni. Il mio Cud nel 2010 era 33mila euro, oggi a distanza di 10 anni è di 22mila. Sacrifici fatti per la nostra azienda. Tutto ciò a cosa è servito?".
Whirlpool, il ministro all'operaio che mette in vendita l'azienda su eBay: "Ma io lavoro per salvarla 20 ore al giorno..."

La descrizione ironica delle condizioni di vendita e reso della fabbrica su Ebay
Condividi
"Sto facendo il possibile per Whirlpool - gli risponde il ministro - mi creda. Eppure ci sono molte altre crisi con molti più dipendenti in gioco. Ci metto la faccia perché è allucinante che una multinazionale possa fare ciò che vuole. Ma davvero non posso obbligarli. Abbiamo messo a disposizione qualsiasi strumento. Ci proverò fino alla fine ma ho pure l'obbligo di cercare un'alternativa seria. Non ne sarò capace, magari avrò sbagliato o sbaglierò, è umano credo. Ma non accetto che si dica che faccio dirette e non lavoro. Lavoro 20 ore al giorno 7 giorni su 7, con 3 figli che ho visto 4 giorni negli ultimi 4 mesi".
La conversazione finisce con un invito in fabbrica. "Gli ho scritto che lo aspettiamo in fabbrica ma lui non ha più risposto- conclude l'operaio - purtroppo le sue parole hanno confermato la nostra delusione. Mi aspettavo parole incoraggianti invece lui mi ha scritto solo per difendersi dalle accuse. Nessuno lo ha obbligato a fare il ministro. Whirlpool si è presa due marchi italiani e li ha portati all'estero. Con 10 anni di contributi statali ci ha tagliato gli stipendi e ora se ne va. Patuanelli dovrebbe avere il coraggio di punire la multinazionale e invece ci ha portato dopo un anno, alla stessa soluzione poco convincente dello scorso anno".
"Non vediamo figli e mogli da oltre un anno - interviene sul caso Whirlpool Vincenzo Accurso, della rsu Uilm - perché lottiamo per il nostro lavoro. Quanto stiamo con loro non abbiamo la serenità agiata di chi un lavoro lo ha".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31