Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Tre agenti carcerari accusati di tortura: "Qui comando io"

Tre agenti carcerari accusati di tortura: "Qui comando io"
(ansa)
BOLOGNA. I tre agenti di polizia penitenziaria accusati del reato tortura ai danni di un detenuto, nel carcere di Ferrara avrebbero agito "con crudeltà e violenza grave" approfittando "della condizione di minorata difesa derivante dall'averlo ammanettato".
E' quanto contesta la Procura nella richiesta di rinvio a giudizio, firmata dal pm Isabella Cavallari.
"Qui non c'è nessuno, comandante e ispettore sono solo io". Le parole sarebbero state di uno dei tre agenti della Penitenziaria accusati a Ferrara di aver torturato un detenuto, facendolo spogliare e picchiandolo.
La frase, riportata nella richiesta di rinvio a giudizio, secondo la Procura sarebbe stata pronunciata da uno dei tre, un sovrintendente, dopo che la vittima, da lui colpita ripetutamente anche con un oggetto di ferro, aveva invocato il comandante di reparto del carcere.
A quel punto sarebbe entrato nella cella il secondo agente, un assistente capo, dicendo: "Ora tocca a me". Anche lui quindi avrebbe iniziato a picchiare e insultare il detenuto, seguito dal terzo agente, che ha fatto anche da palo.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031