Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Taranto, lite fra famiglie che gestiscono agenzie di onoranze funebri: un ferito e un arresto

Taranto, lite fra famiglie che gestiscono agenzie di onoranze funebri: un ferito e un arresto

Una lite tra famiglie concorrenti nel settore delle onoranze funebri a Taranto sfocia in una sparatoria: una persona è rimasta ferita e il presunto autore della sparatoria arrestato dalla polizia. Si tratta del 46enne Giacomo Attolino, accusato di detenzione e porto illegale di arma oltre che di lesioni aggravate.
La lite è esplosa vicino alla sede della ditta Attolino, nel centro di Taranto, con l'esplosione di alcuni colpi di pistola. Quando arrivano sul posto gli agenti, chiamati con una segnalazione, trovano anche un bossolo calibro 7.65. Scattano quindi le indagini che consentono di identificare, in brevissimo tempo, le persone coinvolte nella vicenda: sono tre appartenenti a due famiglie concorrenti nelle onoranze funebri. Nonostante la reticenza degli interrogati, la squadra mobile ricostruisce la dinamica dell'episodio.
Scoppiata la lite, Giacomo Attolino avrebbe estratto la pistola ed esploso alcuni colpi all'indirizzo del rivale, rimasto ferito alla gamba destra. Soccorso, è stato trasportato all'ospedale di Taranto dove gli hanno riscontrato lesioni guaribili in 30 giorni, durante la lite sarebbe stato anche colpito con una mazza da baseball. Attolino, invece, è stato arrestato. Gli investigativi stanno cercando di chiarire i motivi alla base dello scontro.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031