Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

ArcelorMittal, e scontro aperto, oggi assemblea, da giovedi sciopero a singhiozzo

ArcelorMittal, e scontro aperto, oggi assemblea, da giovedi sciopero a singhiozzo
L'assemblea nel piazzale davanti alla portineria (foto Bussalino)
Non si ferma la protesta dei lavoratori ArcelorMittal di Genova. Dopo la manifestazione di ieri e l'incontro in Prefettura con l'azienda che non ha accettato di tornare indietro sulla cassa integrazione, la direzione ha negato ai lavoratori l'assembla per questa mattina e la rappresentanza sindacale unitaria ha dichiarato un altro sciopero dalle 8,30 alle 10, con convocazione di tutti i siderurgici sul piazzale della portineria per fare assemblea e discutere la situazione, decidendo come portare avanti la protesta. All'origine dello scontro la decisione dell'azienda venerdì di fermare la linea di zincatura rimessa in moto da soli 15 giorni e di far aumentare il ricorso alla cassa integrazione utilizzando gli ammortizzatori sociali previsti per l'emergenza Covid. A questo proposito la Fiom ha anche presentato un esposto alla Procura per contestare questa scelta. Attualmente nello stabilimento di Cornigliano su 1002 addetti quelli al lavoro sono 450 circa.
Lo sciopero riprenderà giovedì mattina e sarà scaglionato, un'ora per reparto, con l'obiettivo di bloccare la produzione e non pesare troppo sulle spalle dei lavoratori. A partire dalle 8, inoltre, tutti i lavoratori in sciopero più quelli in cassa integrazione sono invitati al varco diga, ovvero l'ingresso dello stabilimento dal lato aeroporto, per bloccare l'unico passaggio dedicato ai mezzi pesanti, impedendo così l'uscita della merce, come è stato già fatto oggi a Novi Ligure. Le modalità sono state condivise dalla rappresentanza sindacale unitaria nel corso di una riunione che ha fatto seguito all'assemblea di questa mattina. Intanto, domani si riunirà la società di mutuo soccorso "Guido Rossa", che vede al suo interno molti lavoratori ex Ilva, per costituire un fondo di solidarietà da destinare ai lavoratori "più colpiti dall'uso improprio della cassa integrazione covid".
ArcelorMittal, la Fiom ha presentato l'esposto in Procura
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июнь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930