Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Fase 2, nel Napoletano un vigile prova a sciogliere un assembramento di ragazzi e viene picchiato

«Ragazzi, niente assembramenti». Risposta: un vigile urbano pestato. E’ successo domenica pomeriggio a Crispano. A darne notizia lo stesso sindaco della cittadina, Michele Emiliano: «In Piazza Falcone e Borsellino c’era la solita banda di ragazzini, lì riunita a non far nulla. Avevo emanato proprio sabato una ordinanza per vietare questo tipo di riunioni, ho avvertito la Polizia municipale e i Carabinieri».
Il primo vigile arrivato però, Raffaele Miele, è andato incontro a una brutta avventura. Non solo il gruppetto non gli ha dato ascolto, ma poco dopo è arrivata un'altra miniband, è scoppiata una rissa e l'agente ne ha fatto le spese. Colpito vielentemente alla testa, è stato poi medicato, e è tornato a casa con 8 punti di sutura. Ma la foto della nuca e della camicia insanguinata ha fatto il giro dei social, ripostata anche da padre Maurizio Patriciello, il parroco di Caivano, che ha colto l'occasione per invitare i cittadini di Crispano a parlare per non lasciare impuniti gli autori dell'aggressione. Le indagini sono in corso. Ma l'episodia rivela, secondo il sindaco, che «non c’è nessuna remora, neanche di fronte a una divisa».
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031