Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

L'appello di mamme e ambientalisti: "Riaprite i parchi"

E i parchi? Quando comincia la fase 2 per il verde pubblico e per i bambini? La Libera consulta Cinnica per una città amica dell'infanzia chiede a tecnici e politici di cominciare a ragionarci sopra perché, per dirla con la loro portavoce Agathe Gillet, "non è normale che un sindaco non abbia minimamente pensato a chi non ha un giardino. In Francia alcuni Comuni hanno lasciato i parchi aperti, in Belgio è stata data la possibilità ai genitori con figli fino a cinque anni di prendere l'auto e portarli in campagna, negli Usa hanno chiuso solo i grandi parchi pubblici. Apriamo un dibattito e troviamo una soluzione".
Dalla Regione l'assessora competente, Barbara Lori, però ributta la palla indietro ai Comuni: "Saranno loro a dover fare le ordinanze quando ci saranno le condizioni". E da Bologna l'assessore Alberto Aitini si limita a commentare: "Stiamo lavorando su diverse ipotesi, per adesso abbiamo previsto di sanificare i giochi e le panchine alla riapertura".

rep


[url=http://]
Intervista


Elena Bonetti: "I nostri figli hanno diritto di giocare, apriamo i parchi a turno"[/url]


di MARIA NOVELLA DE LUCA
Intanto a Villa Ghigi da giorni arrivano mail per chiedere se è possibile prenotarsi per entrare, con accessi scaglionati. "Capisco che sia complicato da gestire, ma non si può andare avanti all'infinito senza fruire della natura: noi siamo a disposizione anche per fare qualche esperimento", si fa avanti il direttore Mino Petazzini.
Per il presidente di Legambiente Emilia- Romagna Lorenzo Frattini qualcosa andrà immaginato in fretta: "È importante avviarci verso un'apertura dei parchi ragionata, con strumenti decisi dalle autorità, magari dandosi delle distinzioni per fasce orarie oppure in ordine alfabetico - dice - con precise priorità a chi vive in condizioni di disagio. Penso a famiglie con disabilità, magari già seguite dai servizi, o a quelli che abitano in case molto piccole: per loro vanno varate subito delle deroghe".
C'è chi l'ha già fatto. A Rimini il Comune ha identificato un parco dove ha permesso alle famiglie con figli autistici di entrare, e la vicepresidente della Regione Elly Schlein, due settimane fa, ha scritto ai Comuni citandola come una buona pratica. Anche la garante dell'infanzia Maria Clede Garavini ha scritto al governatore Stefano Bonaccini e al commissario straordinario Sergio Venturi: "Il tema è che i bambini sembrano essere stati dimenticati, e questo non ha permesso di modulare le necessarie misure di sicurezza sulle loro esigenze, in particolare per i più fragili. Ci sono già arrivate parecchie segnalazioni".

rep


[url=http://]
Approfondimento


Le domande sull'infanzia e il Coronavirus: rispondono Chiara Saraceno e Alessandro Rosina[/url]


Per la presidente della Consulta della bicicletta Simona Larghetti: "Nella fase 2 dev'essere molto chiaro quali sono i diritti dei bambini, come finora non è stato: vediamo attività che ripartono, vediamo che ci sono tante categorie di lavoratori con le quali si trova giustamente una mediazione: va trovata anche per i bambini sotto i sei anni". Lo pensa anche la consigliera comunale del Pd Federica Mazzoni: "Impossibile e dannoso continuare a non pensare ai bambini e alle bambine in questa emergenza".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031