Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Coronavirus: taxi, frutta secca, ecografi, ecco la variegata solidarieta al San Martino

Non solo soldi. Sono tante ed eterogenee in queste ore le manifestazioni di solidarietà dei genovesi nei confronti dell'ospedale San Martino. Il principale nosocomio ligure, quello che sta anche sostenendo il maggiore sforzo contro il coronavirus ha lanciato una raccolta fondi per sopperire in urgenza alle primarie necessità. Molti genovesi, benestanti e non contribuiscono ognuno in base alle proprie capacità.

Ma vanno segnalati anche altri modi per rendersi utili.

L'ufficio stampa del San MArtino ad esmepio spiega che la Gexi – Genova Taxi, ha iniziato a offrire gratuitamente il trasporto taxi agli operatori della Rianimazione, a fine turno. "La Gexi ha istituito una mail prenotazioni@gexi.it dove i nostri operatori si possono prenotare (trasferimenti all’interno del Comune di Genova)".
E non è tutto: "Per quanto concerne le continue e francamente incredibili donazioni di materiali e prodotti alimentari dall’esterno- dicono dal San Martino -, ricordiamo essere consegnati nei reparti da un team di giovani volontari attraverso un’efficiente quanto per niente scontata catena di montaggio (gestiscono Francesco Montanella e Alessandro Orlando). Alle centinaia di monoporzioni di Eataly, si sono uniti i prodotti di: Noberasco, Biscottificio Grondona, Salotto di Dolcezza e ultimo in ordine di tempo Mercato della Frutta di Genova-Bolzaneto. Le loro donazioni vengono destinate a 300 medici, infermieri e oss sul campo al giorno (allego due immagini del tema)".
[url=http://]
Cronaca


Coronavirus, #Genovapersanmartino, crowdfunding per l'ospedale[/url]


E intanto è arrivato al Pronto Soccorso il primo ecografo da quando si è attivata l’emergenza, "donato direttamente al dottor Paolo Barbera dall’imprenditore genovese Filippo Ceppellini, via Esaote. Alle donazioni si sommano anche 25.000€ dell’associazione Occupy Albaro. Sempre inerente al tema donazioni l’Ospedale ha attivato una campagna di fundraising per garantire massima trasparenza ai cittadini, a fronte delle tante richieste post donazioni per la tracciabilità del denaro devoluto".
Coronavirus: taxi, frutta secca, ecografi, ecco la variegata solidarieta al San Martino

L'ecografo donato
Condividi
La solidarietà dei genovesi e dei liguri non può però far dimenticare i tagli inferti alla sanità pubblica degli ultimi anni, tagli trasversali politicamente, che hanno raggiunto il punto più basso proprio poche settimane prima che esplodesse la pandemia quando molti pazienti oncologici del San Martino sono stati costretti a spostarsi a Savona per le terapie poichè tutte le apparecchiature di radioterapia erano andate incredibilmente in tilt. Non una colpa medica quindi ma un'insopportabile svista gestionale amministrativa. C'è quindi solo da augurarsi che l'attenzione alla nostra sanità non si concluda, speriamo per altro il prima possibile, con la fine dell'epidemia, ma possa mutare e trasformarsi da solidarietà economica in una vera vigilanza civica.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031