Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Coronavirus, in Puglia i casi salgono a 65. Le vittime risultate positive al contagio ora sono quattro

In Puglia salgono a 65 i casi positivi al Coronavirus. L'annuncio, alle 19 di martedì 10 marzo del presidente della Regione, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della salute Vito Montanaro. Nella giornata sono stati effettuati 74 test in tutta la regione. Di questi: 65 sono risultati negativi e 9 positivi.
Una donna di 88 anni con patologie pregresse, già risultata positiva a Covid-19, è deceduta. Sarà l'Istituto superiore di sanità a stabilire il nesso tra infezione da Covid-19 con il decesso quando analizzerà i campioni clinici. Dei 9 casi positivi sono cosi suddivisi: 4 provincia di Bari; 1 provincia Bat; 1 provincia Brindisi; 1 provincia Foggia; 2 provincia Lecce.
Tutti i test positivi verranno inviati all'Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.
La paziente di 88 anni affetta da Coronavirus morta il 10 marzo, era ricoverata dal 4 febbraio nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. La donna, originaria di Copertino, aveva altre patologie ed era cardiopatica. Secondo una prima ricostruzione della catena del contagio, l'88enne potrebbe aver contratto il virus dal medico anestesista di Copertino, risultato positivo al Covid-19 nel giorni scorsi. Il medico avrebbe seguito l'88enne per una terapia del dolore.
La Regione, intanto, sta aumentando il numero di posti letto di terapia intensiva e rianimazione esclusivamente dedicati alla gestione dei casi di Coronavirus. Fino a pochi giorni fa erano previsti 60 posti letto interamente dedicati all'emergenza sanitaria in corso. Entro la fine di questa settimana quei posti saliranno a 209, grazie anche alla collaborazione degli enti ecclesiastici e delle strutture private.
Un numero che potrà ulteriormente essere aumentato nei prossimi giorni. In questo modo - sostengono in Regione - il piano di emergenza non impatterà sulla normale operatività della rete di emergenza- urgenza. In più, al netto delle terapie intensive, l'assistenza ai pazienti affetti da Coronavirus potrà contare su 680 posti letto disponibili nel nuovo Dea di Lecce, nell'ospedale di Copertino e nella struttura ecclesiastica Miulli ad Acquaviva delle Fonti.
[url=http://]
Cronaca


Coronavirus, in Puglia Emiliano nomina Pietro Luigi Lopalco il capo per l'emergenza epidemiologica[/url]


Il piano per la gestione dei posti letto è coordinato dal capo del dipartimento regionale Salute, Montanaro, e supervisionato da Pietro Luigi Lopalco, l'esperto internazionale di epidemiologia chiamato da Emiliano per rafforzare la task force.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31