Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

Una morte "ingiusta, tragica e imprevista". Così l'arcivescovo di Milano Mario Delpini, definisce in un messaggio letto da don Giuseppe all'inizio delle esequie la scomparsa di Giuseppe Cicciù, il macchinista del Frecciarossa che ha perso la vita nel deragliamento di giovedi scorso. Delpini, che non ha potuto essere presente, ha sottolineato nelle sue parole che la moglia Paola e il figlio "sono troppo giovani per essere lasciati soli" e, per questo, auspica che "parenti, amici e la comunità cristiana si stringano intorno a loro".
Treno deragliato a Lodi, i funerali del macchinista Giuseppe Cicciu: l'applauso all'uscita del feretro
Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

in riproduzione....
Condividi
Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

Condividi
Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

Condividi
Il messaggio è stato letto nella chiesa gremita di Cologno Monzese: tantissimi i colleghi, molti dei quali in divisa, e dirigenti delle Ferrovie dello Stato, oltre ai vertici del gruppo. Tra gli altri, sono presenti Pierluigi Castelli presidente del gruppo Fs italiane, l'amministratore delegato Gianfranco Battisti, l'ad di Rfi, Maurizio Gentile, e Orazio Iacono, ad di Trenitalia. La bara, sulla quale è stata posata la maglia granata della Reggina assieme a fiori rossi e bianchi, è entrata tra gli applausi nella chiesa. Alla cerimonia partecipano anche la ministra dei Trasporti Paola De Micheli e il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Rfi è stata iscritta nel registro degli indagati - assieme ai cinque dipendenti che nella notte tra mercoledì e giovedì erano al lavoro sulla linea - in base alla legge sulla responsabilità delle aziende.
Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

Condividi
Treno deragliato, folla ai funerali del macchinista Cicciu: "Una morte ingiusta e tragica"

Condividi
Giuseppe Cicciú era l'uomo del sorriso, della mano tesa, della forza d'animo, dell'orgoglio dell'essere ferroviere. Questo il ritratto commosso, fatto di lui da colleghi e amici, riuniti nella parrocchia di San Giuseppe a Cologno Monzese (Milano), per dargli l'ultimo saluto.

"Il macchinista non muore, cambia stazione. Il macchinista trema, ma prosegue la strada", le parole tratte da una poesia scritta da un collega per Giuseppe. "Portava le brioche al mattino, aveva sempre parole di conforto e stimolo per i più giovani - ha raccontato un altro collega ferroviere - con te e Mario se ne è andata una parte di noi, ci mancherai maestro, buon viaggio".
In un silenzio irreale, fuori e dentro la chiesa, colleghi e amici hanno proseguito commossi ricordando il 52enne che "aveva il sogno di diventare ferroviere come suo padre", scomparso prematuramente, "l'uomo del sorriso che dalle difficoltà ha saputo trarre la capacità di tessere legami puri", ha detto il parroco del quartiere di Reggio Calabria dove Cicciú è cresciuto, arrivato a Cologno Monzese per pronunciare l'omelia del suo funerale. "L'Italia che vogliamo - ha concluso il sacerdote - è quella dove ferrovie e strade sono sicure, dove facciamo a gara per l'alta velocità, non quella reale, ma quella di chi corre in avanti portando nel cuore la speranza".

Domani, a Pioltello, i funerali dell'altro macchinista, Mario Dicuonzo.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829