Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Bologna, stella di David sulla porta di un figlio di perseguitati

BOLOGNA - Una stella di David disegnata sul citofono e un freccia a indicare il nome tra i campanelli. E’ l’ennesimo episodio di antisemitismo e questa volta è a Bologna, in un condominio di viale della Repubblica, prima periferia della città, con bersaglio un ex insegnante di origine ebreo-polacca. Si tratta del discendente di una famiglia sterminata nella Shoah.
Il simbolo è l’equivalente del tremendo "juden hier" con il quale i nazisti indicavano le case in cui abitavano gli ebrei. L’ex professore ha sporto denuncia ai carabinieri che ora stanno indagando. "Credo si sia trattato di una bravata di qualche idiota per emulare altri episodi", ha commentato la vittima. "Mi rifiuto di pensare che una città inclusiva come Bologna possa aver prodotto una cosa del genere".
In serata sono giunti gli attestati di solidarietà da parte della neo consigliera regionale Elly Schlein, del presidente del quartiere San Donato Simone Borsari e di numerosi parlamentari di destra e di sinistra.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930