Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Coronavirus, due casi sospetti su una nave a Civitavecchia. Dalla capitaneria arriva l'ok allo sbarco di passeggeri ma il sindaco ferma tutto

CIVITAVECCHIA - Via libera, anzi no. Alle 14,30 sembrava tutto finito: il comandante del porto di Civitavecchia, Vincenzo Leone, sorride ai giornalisti e avverte: "Abbiamo appena avuto il via libera allo sbarco delle 1.140 persone sulla Costa Smeralda che hanno concluso la loro crociera". Stamattina dalle 7 sarebbero dovuti scendere dal gigante ormeggiato al molo 10 se non fosse emerso all'improvviso il sospetto dei sospetti: la possibile presenza a bordo di un ospite quantomai inopportuno, il coronavirus. Dieci minuti più tardi arriva il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, e scende urlando da una Fiat 500 guidata dal suo addetto stampa: "Ma siete pazzi? Chi ha dato l'ordine di sbarco? Vi porto tutti in procura - grida rivolto al comandante Leone - se fate scendere qualuno lo fate a vostro rischio". Ma intanto arrivano gli esiti dei primi test sui due cittadini cinesi in isolamento e sarebbero rassicuranti.
Civitavecchia, sospetto coronavirus: bloccata nave da crociera
Quelli che sognano di scendere sono in 1.140, quasi altrettanti gli aspiranti crocieristi che sciamano al porto di Civitavecchia per salire a bordo per una vacanza "pagata duemila euro per otto giorni, dovremmo fare il giro del Mediterraneo", dicono Andrea e Isabella, bancari romani che con le due figlie di 13 e 17 anni stanno andando a mangiare un panino per ingannare l'attesa "e decidere cosa fare".
La diretta live da Civitavecchia
La Costa Smeralda è un grattacielo sigillato da stamattina, quando ha attraccato con una coppia di cittadini cinesi con tutti i sintomi del coronavirus che sta allarmando il mondo. A bordo è salito solo il personale sanitario dell'Asl locale, che "ha svolto tutti gli esami del caso", spiega il comanante Leone. I campioni sono stati mandati all'ospedale Spallanzani di Roma per le analisi urgenti. Finché non si avrà un risultato ufficiale, la nave resta in quarantena.
Coronavirus, il comandante del porto di Civitavecchia: "Via libera allo sbarco di oltre mille passeggeri"
Coronavirus, due casi sospetti su una nave a Civitavecchia. Dalla capitaneria arriva l'ok allo sbarco di passeggeri ma il sindaco ferma tutto

in riproduzione....
Condividi
Per questo suona incredibile l'ordine di "via libera allo sbarco" poi rimangiato nell'arco di dieci minuti. Probabilmente, ma è solo una supposizione, erano arrivati i primi risultati ufficiosi e ottimisti ma occorrerà attendere un periodo finestra e ulteriori conferme per sbloccare una situazione che appariva molto complessa.
A bordo, i seimila passeggeri in attesa scrivono tweet annoiati e arrabbiati per le informazioni insufficienti, d'altronde nessuno ha la notizia che tutti vorrebbero sentirsi dire, e cioé che la coppia cinese ha solo una normalissima influenza e tutto può continuare come previsto, o quasi. Stamattina c'erano molte decine di pullman parcheggiati fuori dall'ingresso del porto in attesa che con le navette facessero scendere i passeggeri per la tappa di visita a Roma.
"Io avevo la prenotazione di un gruppo di cinesi", racconta Roberto La Scala, autista 50enne di uno dei pullman in fila. "Dovevano scendere dalla nave e salire su una navetta con un'interprete che doveva accompagnarli a bordo del mio pullman. Da lì saremmo andati a Roma, li avrei lasciati al Colosseo alle 11 per poi riprenderli nel pomeriggio in via Ludovisi, dopo la visita a piazza di Spagna. Invece mi sa che è saltato tutto".
Coronavirus, due casi sospetti su nave da crociera: bloccati in 6mila al porto di Civitavecchia
Coronavirus, due casi sospetti su una nave a Civitavecchia. Dalla capitaneria arriva l'ok allo sbarco di passeggeri ma il sindaco ferma tutto

in riproduzione....
Condividi
Ovvio. La nave, se tutto fosse stato come sempre, sarebbe salpata di nuovo stasera. Ma il tempo passa, è troppo tardi per il giro romano e via via tutti i pullman riprendono la strada. Al porto invece, resta il mistero sul destino della nave. "Per ora non sappiamo quali misure verranno prese, attendiamo di conoscere i risultati ufficiali dello Spallanzani e poi la decisione verrà presa in maniera congiunta dalle autorità sanitarie e da quelle marittime", dice il comandante Leone. "E' un bello stallo, che situazione complicata... Ci vorranno 24 o 36 ore per una risposta", dicono in capitaneria gli ufficiali parlando tra loro.
Dunque la situazione è questa: mille hanno finito la crociera e non sanno se potranno scendere, mille dovevano iniziarla e non sanno cosa fare: alcuni sono al terminal crociere sul molo 10, in attesa; altri arrivano a ondate, soprattutto stranieri che non sanno nulla di quello che succede a bordo come i coniugi Fan, cinesi, che avevano "prenotato la crociera sul Mediterraneo con Costa Smeralda", dicono sorridendo senza sapere nulla mentre entrano nel primo posto di raccolta a Largo della Pace. In molti stanno cercando di decidere se rinunciare o meno, valutando la situazione e la possibilità di ottenere un rimborso. Gli altri cinquemila passeggeri della nave, invece, non hanno alternative: devono attendere il ritorno al porto di imbarco in cui sono saliti a bordo di questa crociera circolare perenne. E chissà se e quando la situazione si sbloccherà: per ora "nessuno sale e nessuno scende".
[url=http://]
Cronaca


Roma, psicosi coronavirus. Il Conservatorio di Santa Cecilia impone: "Visita obbligatoria per tutti gli allievi orientali" [/url]


di SIMONA CASALINI
Intanto, nella Capitale, nella tarda serata di ieri una coppia cinese è stata trasportata in ambulanza allo Spallanzani. Soggiornava in un albergo di via Cavour, nel centro di Roma. La coppia era arrivata a Roma dalla Cina da un paio di giorni. Sono scattate tutte le procedure disposte per il coronavirus. Il personale dell'ambulanza, con mascherine e tute bianche, ha soccorso l'uomo che ha la febbre e, insieme alla compagna, è stato trasportato all'ospedale Spallanzani per essere sottoposto al test. La donna sta bene ma per protocollo deve comunque essere sottoposta a verifiche mediche più approfondite.
Coronavirus, Speranza: "In un giorno 700 chiamate al numero 1500 per segnalare casi sospetti"
Coronavirus, due casi sospetti su una nave a Civitavecchia. Dalla capitaneria arriva l'ok allo sbarco di passeggeri ma il sindaco ferma tutto

in riproduzione....
Condividi
"Non ci deve essere alcun allarmismo in merito alla nave ormeggiata al porto di Civitavecchia. Le competenti autorità hanno messo in atto le procedure operative del caso e sono in corso gli accertamenti sui campioni giunti presso l'Istituto Nazionale Malattie Infettive Spallanzani. Occorreranno dei tempi tecnici per compiere le necessarie verifiche, ma la situazione non desta particolari preoccupazioni", afferma l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2021    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930