Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Taranto, insulti sessisti all'arbitra 16enne. Il padre: "I genitori dei calciatori l'hanno umiliata per tutta la partita"

Offese sessiste nei confronti di una 16enne, che stava arbitrando la partita tra Asd Sava Neos Academy e Ragazzi Sprint Crispiano, valevole per il Campionato regionale giovanissimi. Insulti arrivati addirittura dai genitori dei piccoli atleti, che stavano seguendo la partita, ospitata nella città di Sava, in provincia di Taranto, dalla tribuna dello stadio comunale 'F. Camassa'.
A denunciare quanto avvenuto durante la partita, è stato Antonio Abatematteo, padre dell'arbitro minorenne, con una testimonianza postata sulla pagina social del sito Arbitri.it. Secondo quanto riportato, le offese sessiste sarebbero iniziate già dai primi minuti dal fischio d'inizio, quando un gruppetto di genitori, tra anche sostenitrici del Sava avrebbe iniziato a insultarla pesantemente, "invitandola a dedicarsi al mestiere più antico del mondo - la testimonianza riportata - piuttosto che calcare i campi da calcio".
E a poco è servito l'intervento dell'allenatore del Crispiano, che a fine primo tempo è andato a sotto la tribuna per riprendere i genitori dei ragazzi, ma anche lui è stato insultato dai supporter, che lo invitavano a raggiungere gli spogliatoi. Gli insulti, come riportato dalla testimonianza, sono poi proseguiti per il resto della partita, nei confronti di squadra avversaria, genitori avversari e, quando ce ne era l'occasione, sempre l'arbitro. "Spero che la società prenda seri provvedimenti nei confronti di queste pseudo persone - spiega l'autore del post - visto che nulla ha fatto sul campo per cercare di contenere questa vergognosa vicenda. Spero che questa cosa arrivi agli organi di competenza federali e alle testate nazionali, ma non per una mera pubblicità, ma perché i cittadini di Sava e soprattutto il sindaco condannino questa inciviltà e non permettano di far parlare male di questa città e far sì che se ne faccia di tutta l'erba un fascio come purtroppo stava accadendo sulle tribune".
Abatematteo si è poi complimentato per il comportamento della figlia: "È stata brava a restare con la testa nella partita.... e non oso immaginare cosa pensasse ascoltando queste offese. Sono anche un padre e nel calcio ho anche un figlio che gioca al calcio..... È la prima volta che assisto ad uno spettacolo così indecoroso. Oggi il calcio è andato a farsi fottere".
Sull'episodio è intervenuta anche la società Asd Sava Neos Academy, che in una nota ufficiale ha preso le distanze da quanto accaduto durante la partita e condannato il gesto, assicurando poi che "gli autori - si legge - non sono identificabili come tesserati della società". Ricordando poi che sono false le accuse arrivate relative a una presunta recidività dell'evento.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2021    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930