Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Palermo, si uccide l'ex capo dei gip Vincenti. L'avvocato: "L'indagine su di lui non c'entra, era depresso"

Il giudice Cesare Vincenti, ex presidente dell'ufficio del gip di Palermo, si è suicidato lanciandosi da una finestra del palazzo in cui abitava, in via Rapisardi. La notizia ha gettato nello sconforto tutto il palazzo di giustizia: dai colleghi gip ai magistrati della procura, ai giudici del tribunale e della corte d’appello. Solidarietà e vicinanza alla famiglia arriva anche dall’Ordine degli avvocati.
Vincenti era andato in pensione il 19 giugno con un enorme peso sul cuore. Una settimana prima la casa del magistrato era stata perquisita nell'ambito di un'indagine della procura di Caltanissetta. Vincenti aveva ricevuto un avviso di garanzia per una fuga di notizie relative alla richiesta di misure cautelari nei confronti di Maurizio Zamparini, ex patron del Palermo calcio, e per una presunta corruzione legata al figlio Andrea (anche lui indagato), messo a capo del comitato etico della fallita Us Città di Palermo creato dall’ex presidente rosanero Giovanni Giammarva.
[url=http://]
Cronaca


Palermo calcio, caccia alla talpa che informo Zamparini. Perquisita casa di Vincenti, il capo dei gip[/url]


di SALVO PALAZZOLO
Sull’indagine la procura nissena mantiene il più stretto riserbo, ma da quanto è filtrato nei mesi scorsi i pm sospettavano che Vincenti avesse anche fatto pressioni su un giudice civile di Palermo, sollecitandolo a firmare subito un provvedimento che riguardava una vendita immobiliare cui era interessato il figlio.
[url=http://]
Cronaca


Parla il figlio del capo dei gip: "Giammarva? L'ho solo incontrato al bar"[/url]


di SALVO PALAZZOLO
Cesare Vincenti era andato in pensione il 19 giugno scorso, così come previsto da tempo. Due settimane fa aveva organizzato una festa di commiato per il suo pensionamento al palazzo di giustizia. Alla cerimonia aveva partecipato però solo il personale amministrativo del suo ufficio.
Il giudice soffriva di depressione da oltre un anno ed era seguito da uno specialista. L'avvocato Paolo Grillo, a nome di tutta la famiglia, ha sottolineato che "l'indagine di Caltanissetta che lo riguardava non ha avuto alcun peso nella decisione del presidente. Era sereno e sicuro di essere innocente, esattamente come il figlio Andrea".
Le indagini sul suicidio sono affidate ai carabinieri della compagnia San Lorenzo, coordinati dal sostituto procuratore Federica La Chioma. Subito dopo la tragedia, sono arrivati in via Rapisardi il procuratore Francesco Lo Voi, il questore Renato Cortese e il capo della squadra mobile Rodolfo Ruperti. Presenti anche il comandante provinciale dei carabinieri Arturo Guarino e il comandante del reparto operativo Mauro Carrozzo.
Il pm nelle prossime ore deciderà se disporre l'autopsia. I carabinieri hanno acquisito le immagini dell'impianto di videosorveglianza del palazzo. Vincenti, che abitava al terzo piano, si sarebbe buttato dal pianerottolo del quinto piano da una finestra del vano scale che dà sul parcheggio interno.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031