Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Maestra denuncia maltrattamenti in famiglia su una sua alunna, la preside la sospende: il caso a Pavia

Si era accorta che una sua alunna arrivava a scuola con lividi evidenti sulle gambe, e che spesso scoppiava a piangere all'improvviso, senza un apparente motivo. Così la maestra, che insegna in una scuola elementare della provincia di Pavia, prima ha segnalato il caso alla dirigente dell'istituto e poi ha deciso autonomamente di rivolgersi alle forze dell'ordine. A quel punto la preside ha sospeso per un giorno (non retribuito) la maestra, per aver violato il segreto d'ufficio e aver arrecato un danno d'immagine alla scuola. Il tribunale, a cui la docente si è rivolta, ha però deciso che la sospensione va revocata.
La vicenda, avvenuta nello scorso anno scolastico, è raccontata da 'La Provincia pavese'. La docente aveva capito che la bambina viveva una situazione familiare difficile, quindi aveva iniziato a segnalare ogni singolo episodio alla dirigente, mettendo anche per iscritto quelle segnalazioni, fino a riferire che la stessa bambina aveva detto a lei e ad alcune compagne di classe che a procurarle quei lividi era stato il padre. Ma dopo mesi in cui - a quanto ha spiegato - nessun provvedimento veniva preso, ha deciso di denunciare quanto stava accadendo ai carabinieri. La segnalazione è passata alla procura dei Minorenni e ai servizi sociali: la bambina, a quanto si apprende, è stata affidata temporaneamente alla nonna. Ed è stato allora che la dirigente l'ha sospesa.
Per questo la docente - che quest'anno insegna in un'altra scuola - si è rivolta alla Uil e, con l'avvocata Luisa Flore, al tribunale di Pavia. La giudice Donatella Oneto, dopo aver esaminato il caso, ha invitato la nuova dirigente scolastica (che ha preso il posto di quella che aveva adottato il provvedimento) a revocare la sospensione e a restituire alla docente la mancata retribuzione: l'udienza è stata aggiornata a dicembre.
"Nell'amministrazione scolastisca di questo paese episodi del genere non dovrebbero mai accadere, e non dovranno mai accadere. La vicenda della maestra di Pavia che prende l'iniziativa, essendo rimasta inascoltata, di denunciare un caso di violenza verso un minore e che si ritrova punita per aver danneggiato l'immagine della scuola ha dell'incredibile" - commenta il sottosegretario all'Istruzione Peppe De Cristofaro -. L'amministrazione scolastica dovrebbe piuttosto ringraziare la sensibilità e l'attenzione di questa docente, altro che portare per le lunghe l'iter burocratico-giudiziario. Spero che in tempi rapidissimi si possa annullare l'assurdo provvedimento di sospensione per rimediare a quello che è, in tutta evidenza, un grave errore. E chiedere scusa alla maestra, alla quale esprimo tutto il mio sostegno e la mia solidarietà".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930