Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Fratelli morti in hotel a Firenze, indagato farmacista: ha venuto ai due analgesico oppiaceo senza ricetta

Un mix di alcol e farmaci: è questa al momento, secondo gli investigatori della squadra mobile della questura di Firenze, diretta da Antonino De Santis, la causa più probabile della morte dei due fratelli belgi Robbe e Dries De Ceuster, rispettivamente di 19 e 27 anni. Figli dello stesso padre ma con madri diverse, trovati morti ieri in una stanza dell'hotel Minerva, nella centralissima piazza Santa Maria Novella.
A stabilirlo con certezza, però, saranno l'autopsia e gli esami tossicologici, disposti dal pm di turno della procura fiorentina, Giacomo Pestelli. L'incarico sarà conferito questa mattina dal magistrato. Intanto è finito sul registro degli indagati un farmacista che avrebbe venduto l'Oxicodone cloridrato (un potente analgesico a base di oppiacei, di cui è stato trovato lo scontrino all'interno della camera) ai due ragazzi senza ricetta: per lui viene ipotizzato il reato di omicidio colposo. Gli accertamenti comunque vanno ancora avanti su più fronti: altre informazioni potrebbero arrivare dall'analisi dei telefoni cellulari e dalle telecamere della zona, i video saranno esaminati.
Il ritrovamento - È stato il padre, che dormiva in un'altra stanza con l'attuale compagna, a scoprire i corpi senza vita dei due figli e a dare l'allarme. L'uomo era entrato una prima volta nella loro stanza ieri mattina, ma i due ragazzi stavano dormendo. Qualche ora più tardi ha fatto un altro tentativo: ma entrando, si è accorto subito che qualcosa non andava: i due giovani erano distesi sul letto matrimoniale, l'uno accanto all'altro, ormai senza vita.
Il padre dei due ragazzi, avuti da compagne diverse, era arrivato in compagnia dei figli e dell'attuale compagna due giorni fa. Sabato avevano trascorso una serata tutti insieme prima in un pub e poi a cenare in un ristorante, rimanendo sempre in centro, prima del rientro collettivo in albergo intorno alle dieci e mezzo. Cosa è accaduto dopo? I ragazzi sono usciti una seconda volta da soli per godersi la movida fiorentina? Oppure sono rimasti in albergo? La pista più probabile, già emersa nel primo sopralluogo e che ha preso sempre più piede con il passare delle ore, è quella di una morte per overdose.
Nella stanza dei due ragazzi sono state ritrovate birre e farmaci, in particolare Oxicodone cloridrato, facendo così immaginare che possano essere stati stroncati (non è nemmeno da escludere che Dries e Robbe abbiano assunto altre sostanze nel corso della serata) da un mix di alcol e droghe. Anche perché gli investigatori non hanno trovato alcun segno di effrazione alla camera, né segni di violenza sui corpi dei due fratelli. Saranno ora le indagini della squadra mobile di a dover sciogliere gli ultimi interrogativi sulla fine dei due giovanissimi fratelli. E stabilire anche se abbiano assunto anche sostanze stupefacenti, con la conseguente caccia al pusher che avrebbe venduto la droga ai due belgi arrivati a Firenze per una vacanza con il padre.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июнь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930