Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, tifosi feriti sulle scale mobili della metro: sospesi 4 dipendenti. "Omissioni e mancata manutenzione"

"Grave allarme per l'incolumità dei passeggeri della metropolitana di Roma". E' uno dei gravissimi passaggi dell'ordinanza che questa mattina ha portato alla sospensione per un anno di quattro dipendenti dell'Atac, mentre 11 sono stati indagati, nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma che ha lavorato, assieme alla Squadra Mobile e al Commissariato Viminale, sulle cause che hanno determinato l'incidente del 23 ottobre 2018 nella stazione della Metropolitana Repubblica - quando, per l'aumento improvviso di velocità di una scala mobile, molti tifosi russi che stavano andando allo stadio per la partita Roma-Cska di Mosca rimasero gravemente feriti - e il guasto avvenuto il 21 marzo 2019 alla scala mobile numero 330 all'interno della stazione Barberini, dove solo per un caso non si fece male nessuno.
Roma, cede scala mobile nel metro: il momento dell'incidente
Roma, tifosi feriti sulle scale mobili della metro: sospesi 4 dipendenti. "Omissioni e mancata manutenzione"

in riproduzione....
Condividi
"ll pm ha evidenziato il grave allarme sociale in quanto - scrive il il gip di Roma Massimo Di Lauro - nonostante i gravi incidenti verificatisi presso la stazione della metropolitana Repubblica e Barberini, appare tuttavia evidente, dall'ascolto delle numerose conversazioni, che permane il preoccupante stato di pericolo per l'incolumità pubblica e nello specifico dei fruitori della metropolitana di Roma".
Frode nelle pubbliche forniture e lesioni colpose aggravate sono i reati contestati, in piena linea con quanto sollecitato dalla procura, dal gip Nicola Di Lauro a Renato D'Amico, direttore di esercizio Atac delle linee metropolitane A e B, Ettore Bucci, dipendente Atac con la funzione di responsabile unico del procedimento (R.U.P.) relativo all'appalto a favore della società "Metroroma s.c.a.r.l." (che si occupava di manutenzione degli impianti), Alessandro Galeotti, dipendente Atac con la funzione di responsabile di esercizio degli impianti di traslazione per le stazioni Repubblica e Barberini, e di Giuseppe Ottuso, responsabile tecnico preposto e amministratore unico di Metroroma s.c.a.r.l..
Dalle indagini condotte dopo l'incidente sulla scala mobile della stazione Repubblica, sarebbe emersa "la mancata effettuazione delle manutenzioni, ovvero la loro incompleta esecuzione, oltre che, in alcuni casi, la dolosa manomissione di dispositivi di sicurezza degli impianti di traslazione". Ciò , osservano gli inquirenti, ha reso "conseguentemente concreto lo stato di pericolo per l'incolumità pubblica in relazione a svariate stazioni della metropolitana della Capitale"
La stazione Repubblica della Linea A della metropolitana di Roma è rimasta chiusa per 246 giorni in seguito al crollo delle scale mobili che coinvolse alcuni tifosi del Cska Mosca che stavano cercando di raggiungere lo stadio Olimpico per vedere la loro squadra. Dal 23 ottobre, la fermata venne riaperta all'alba del 26 giugno, con il sollievo dei tantissimi pendolari e residenti che per oltre otto mesi hanno dovuto fare a meno di uno degli snodi principali nel centro città, al quale seguì poi anche la chiusura di Spagna e Barberini.
La prima rimase chiusa per un mese e mezzo e riaprì lo scorso maggio, mentre la stazione Barberini è ancora chiusa, dopo essere stata dissequestrata. A oggi le scale mobili sono fuori servizio in numerose fermate dell'intera metropolitana di Roma: otto sulla linea A, sei sulla linea B e una sulla linea C.
"Ringrazio la procura. Abbiamo fatto bene ad interrompere il contratto di manutenzione con la ditta privata. Chi ha sbagliato finalmente paghera'" ha commentato Virginia Raggi a margine di un evento a Ponte Mammolo. "Ho piena fiducia nella magistratura. Al momento non è il caso di aggiungere altro" dichiara il presidente di Atac, Paolo Simioni
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031