Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Delitto Piscitelli a Roma, Tar respinge ricorso della famiglia contro divieto funerali pubblici. La moglie: "Non ci andremo"

Il Tar ha respinto il ricorso della famiglia di Fabrizio Piscitelli contro l'ordinanza del questore di Roma che vieta i funerali pubblici "per motivi di ordine e sicurezza". Lo si apprende dalla moglie dell'ultras biancoceleste noto come Diabolik, ucciso nei giorni scorsi a Roma.
"Alla luce della decisione del Tar ribadisco che tutta la famiglia di Fabrizio domani non si presenterà al funerale. Ad oggi non ho neanche fatto il riconoscimento della salma di mio marito" ribadisce all'ANSA, Rita Corazza. "Faccio appello a tutte le persone che gli volevano bene e intendevano dargli l'ultimo saluto di non presentarsi domani all'alba al cimitero Flaminio - aggiunge - Solo così possiamo rendergli giustizia e stringerci insieme in un unico dolore"
[url=http://]
Cronaca


Ultras ucciso, i familiari si rivolgono al Papa per il funerale negato[/url]


Intanto verrà risentito nei prossimi giorni l'autista cubano che da una decina di giorni accompagnava Fabrizio Piscitelli, detto Diabolik, ultrà della Lazio ra i leader degli Irriducibili, ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola alla nuca all'interno del parco degli Acquedotti. Dalla sua deposizione gli inquirenti cercheranno di acquisire nuovi elementi utili alla ricostruzione dei fatti.
[url=http://]
Cronaca


Omicidio Piscitelli, Diabolik un terzo uomo tra i killer[/url]


di RORY CAPPELLI E FRANCESCO SALVATORE
Finora dalle deposizioni di familiari e amici non sarebbero emersi elementi in grado di fornire indizi utili per chiarire il contesto in cui è maturata l'uccisione di Piscitelli. Gli inquirenti della Procura di Roma attendono ulteriori sviluppi delle indagini di polizia giudiziaria legate alle telecamere presenti sul posto. Si sta cercando di tracciare un possibile itinerario che il killer avrebbe percorso, in parte a piedi e poi probabilmente su una moto, per arrivare fino alla panchina dove era seduto Piscitelli e poi fuggire passando inosservato tra le persone presenti al parco.
Nuovi elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dall'apertura dei 3 cellulari della vittima, che però richiederà tempi tecnici lunghi, visto che al momenti risultano bloccati da un codice di accesso e dunque inaccessibili. I tabulati delle telefonate invece potranno essere visionati più facilmente, a meno che le chiamate non siano state effettuate tramite le più comuni applicazioni di messaggistica.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031