Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Scontri a Genova e botte al cronista, il Procuratore: "Non ci saranno sconti per nessuno, il clima del G8 e totalmente passato"

Scontri a Genova e botte al cronista, il Procuratore: "Non ci saranno sconti per nessuno, il clima del G8 e totalmente passato"
Piazza Marsala con i fumogeni (leoni)
La Procura di Genova aprirà due fascicoli su quanto accaduto ieri pomeriggio durante il comizio di CasaPound e la manifestazione di antifascisti e antagonisti.
Un'indagine riguarda il pestaggio del cronista di Repubblica Stefano Origone e ha come ipotesi di reato le lesioni aggravate, con laggravante delluso dellarma, e senza escludere che i magistrati vogliano fare luce su casi analoghi avvenuti.
Lindagine è affidata alla Squadra Mobile, che in primis procederà allidentificazione degli agenti. Unaltra inchiesta riguarda invece gli antagonisti accusati di resistenza, affidata alla Digos. Entrambe le indagini, al momento, sono a carico di ignoti.
Limportante sarà ricostruire i fatti e la verita storica, senza sconti per nessuno, ha spiegato il procuratore aggiunto Francesco Pinto.
"Fermi, e un giornalista!". Cosi il poliziotto protegge il cronista di Repubblica picchiato dagli agenti a Genova
Scontri a Genova e botte al cronista, il Procuratore: "Non ci saranno sconti per nessuno, il clima del G8 e totalmente passato"

in riproduzione....
Condividi
Il clima del G8 è totalmente passato e fin dal primo mattino di oggi abbiamo raccolto massima collaborazione da parte delle forze dellordine, non abbiamo alcun motivo di dubitare sulla professionalità e onestà dei dirigenti di polizia. Gli inquirenti analizzeranno video e immagini e sentiranno testimonianze utili.
"E' assurdo che accadano fatti del genere. Il giornalista Origone era in piazza a svolgere il suo lavoro di cronista in modo pacifico e non so come possa essere stato scambiato per un facinoroso", ha detto il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi che questa mattina ha telefonato al giornalista di Repubblica ferito durante gli scontri tra antagonisti e polizia durante il comizio di Casapound. "Esprimo la mia più forte solidarietà - ha detto Cozzi - e il rammarico forte perché è inconcepibile quanto successo".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2019    »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930