Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Cagnano Varano, carabiniere ucciso in una sparatoria in piazza: arrestato un pregiudicato

FOGGIA - Un maresciallo dei carabinieri è morto in un conflitto a fuoco a Cagnano Varano nel Foggiano. Si chiamava Vincenzo Di Gennaro, aveva 46 anni ed era originario di San Severo: raggiunto da un colpo di arma da fuoco, è deceduto. Un suo collega è rimasto ferito. I carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di 67 anni che era stato fermato subito dopo la sparatoria.
Il 67enne si sarebbe avvicinato all'auto di servizio dei carabinieri sparando verso i militari che erano nell'abitacolo, uccidendo il maresciallo e ferendo il suo collega. E' questa, secondo prime indiscrezioni, la dinamica della sparatoria. L'uomo giorni fa era stato sottoposto a una perquisizione per droga. I carabinieri erano intervenuti nella zona dopo la segnalazione di una lite in famiglia. Il militare ferito è stato raggiunto di striscio a un braccio e a un fianco dai proiettili: ha 23 anni e le sue condizioni non destano preoccupazione.
Il premier Giuseppe Conte, a Bari per la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico del Politecnico, ha chiesto un minuto di silenzio: "È un giorno triste - ha detto Conte - perché poco fa nel mio Gargano il maresciallo Di Gennaro è stato ferito in servizio ed è caduto e un altro carabiniere che era con lui è rimasto ferito". E il comando generale dell'Arma ricorda su Facebook il carabiniere ucciso: "Una vita umana vale il mondo intero. E così il maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro, 46 anni, morendo in servizio nella piazza di Cagnano Varano, è un mondo che scompare".
Sulla vicenda è intervenuto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini: "Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi, il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le forze dell'ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate". Anche il ministro Luigi Di Maio ha commentato via Facebook: "Il mio cordoglio, la mia vicinanza alla famiglia e ai cari dei due militari. Questo omicidio non ha colpito solo due servitori dello Stato, ma l'intero Stato. Chi tocca un carabiniere tocca lo Stato, tocca ognuno di noi. Ora basta, ci sarà una reazione".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930