Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Mercantile incagliato, a Bari al via operazioni per svuotare 37 tonnellate di carburante

A Bari torna il sole e iniziano le operazioni di svuotamento delle 37 tonnellate di carburante dalla Efe Murat, la nave turca che il 23 febbraio si è incagliata sulla scogliera frangiflutti della spiaggia barese di Pane e pomodoro. La chiatta in cui dovrà essere trasferito il gasolio, tramite un sistema di pompe, ha accostato il cargo mentre a poca distanza si trovano i due rimorchiatori, arrivati dalla Grecia e dalla Sicilia su richiesta della società armatrice.
Le attività propedeutiche all'aspirazione vera e propria del carburante, avvengono sotto il controllo e coordinamento della guardia costiera, che ha messo in mare due motovedette. Le condizioni meteo-marine favorevoli, dopo giorni di forte vento da maestrale, al momento consentono di seguire pedissequamente il cronoprogramma, che prevede la fine delle operazioni di svuotamento tra quattro giorni. In tal modo si conterrà l'emergenza prioritaria ovvero la salvaguardia del mare e della spiaggia da un possibile sversamento di gasolio.
Mercantile arenato a Bari, i divieti non fermano la corsa ai selfie
Mercantile incagliato, a Bari al via operazioni per svuotare 37 tonnellate di carburante

in riproduzione....
Condividi
Nelle prossime settimane, l'armatore turco presenterà un secondo piano per disincagliare il cargo e trasferirlo in un porto. Le operazioni attorno al mercantile sono seguite da diverse decine di persone, che non possono mettere piede sulla spiaggia di Pane e pomodoro (in virtù dei divieti imposti dall'amministrazione comunale) ma affollano le aree limitrofe del lungomare e del parco tra il bar e il park and ride.
Prosegue intanto l'inchiesta della pm Larissa Catella, che vede indagato il comandante della Efe Murat per naufragio colposo e violazione del Codice della navigazione. Sia il comandante che i quattordici membri dell'equipaggio (tutti di nazionalità turca) hanno lasciato l'Italia dopo gli interrogatori, effettuati dalla sezione di polizia giudiziaria della guardia costiera. La pm ha chiesto al gip di dispor un ulteriore interrogatorio del comandate sotto forma di incidente probatorio. Contestualmente è stato convalidato il sequestro di computer, giornali di bordo e documentazione amministrativa sequestrati sulla Efe Murat.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30