Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Campobasso, calci e pistola alla tempia al detenuto che tenta l'evasione: procedimento contro l'agente

CAMPOBASSO - Lo bloccano in tre, due hanno la pistola, uno, dopo avergli tirato uno schiaffo, gli punta l'arma alla fronte e successivamente gli tira un calcio mentre era a terra. È accaduto in centro a Campobasso tra un detenuto 37enne, che si era dato alla fuga dopo una visita medica all'ospedale, e gli agenti di Polizia Penitenziaria che lo hanno rincorso per alcuni metri per poi raggiungerlo e fermarlo.
"Siamo contro ogni forma di violenza. Questo è un episodio che va stigmatizzato - afferma il segretario generale del Sindacato di Polizia Penitenziaria (Spp), Aldo Di Giacomo - ma che evidentemente è riconducibile allo stress a cui vanno incontro gli agenti. Sarà l'amministrazione penitenziaria a valutare eventuali iniziative, che andremo sicuramente a contrastare in quanto tutti i giorni all'interno delle carceri siamo costretti a subire violenze inaudite. Tutto questo - aggiunge - senza voler giustificare altre violenze".
Il tentativo di fuga è iniziato quando il 37enne è sceso dall'automezzo della Polizia penitenziaria che lo aveva riportato in carcere, dopo una visita medica all'ospedale. Il detenuto a quel punto è riuscito a divincolarsi e a eludere il controllo degli agenti per poi fuggire in strada mentre il cancello di accesso alla struttura si stava chiudendo. Il 37enne, originario della provincia di Roma, recluso nella struttura penitenziaria per rapina e furto, a seguito di una patologia era anche stato autorizzato all'uso delle stampelle che pare abbia gettato proprio nel momento della fuga.
Campobasso, detenuto fugge dall'ospedale: tre agenti lo bloccano con le pistole in pugno
Campobasso, calci e pistola alla tempia al detenuto che tenta l'evasione: procedimento contro l'agente

in riproduzione....
Condividi
L'episodio è stato ripreso in un video, poi postato in esclusiva sulla pagina Facebook della tv locale Trsp, dove si vede la sequenza in cui il detenuto è bloccato con le spalle a un muro in posizione di resa e poi viene fatto sedere a terra. Si vede anche uno dei tre agenti che si oppone alle modalità messe in atto dal collega con la pistola.
"Come trasformare un'ottima notizia in una situazione deplorevole e inaccettabile". Così il capo del Dap, il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, Francesco Basentini, stigmatizza le immagini del video, "probabilmente girato da un passante", che riprendono i momenti immediatamente successivi alla cattura di un detenuto che aveva tentato di darsi alla fuga dopo l'uscita dall'ospedale di Campobasso, dove era stato condotto per una visita.
"Non sono assolutamente ammissibili atteggiamenti di quel tipo, soprattutto perché - prosegue il capo del Dap - il soggetto in questione, una volta arresosi, era ormai nella piena disponibilità dei tre agenti ritratti nel video, pronti a immobilizzarlo con le manette".
"Ringrazio l'agente che è intervenuto con determinazione e fermezza per riprendere l'atteggiamento deplorevole del suo collega", ha concluso Basentini. "Nei confronti di quest'ultimo, svolti gli accertamenti necessari, saranno immediatamente presi i provvedimenti del caso"
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031