Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Mimmo Lucano ha lasciato Riace

È rimasto a Riace fino all’ultimo minuto che gli è stato concesso, poi si è chiuso la porta di casa alle spalle ed è partito. Attorno alle 6 di questa mattina Mimmo Lucano, il sindaco “esiliato” per decisione del tribunale del Riesame dopo la revoca degli arresti domiciliari, è andato via da Riace. Non si sa al momento quale sia la sua destinazione.
"Anche senza contributi pubblici andiamo avanti lo stesso - aveva detto il sindaco dopo la decisione del Tribunale - perché negli anni abbiamo costruito dei supporti all'integrazione che oggi fanno la differenza". Aggiungendo: "Vogliamo uscire dallo Sprar, non voglio avere a che fare con chi non ha fiducia e con questo Governo che spesso non rispetta i diritti umani".
I sindaci di Napoli e Palermo, Luigi De Magistris e Leoluca Orlando, intanto, lo invitano nelle loro città. "Caro Mimmo lo so che non lascerai la tua e nostra amata Calabria ma se vuoi ti ospitiamo con amore a Napoli". Lo afferma, in un tweet, il sindaco di Napoli. "Il divieto di dimora nella tua Riace è peggio degli arresti domiciliari - conclude - ma non potranno mai arrestare la rivoluzione. Riace vivrà con Lucano sindaco".
"La revoca dei domiciliari restituisce la libertà a Mimmo Lucano ma non ferma la battaglia legale e civile perché possa continuare e possa rafforzarsi l'esperienza di Riace e la cultura di accoglienza e convivenza diffusa che essa rappresenta". Così, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. "Ho già espresso a Mimmo Lucano, come hanno fatto i sindaci di tante città fra cui Parigi, la mia solidarietà e la volontà di dare vita ad iniziative coerenti con il coinvolgimento di comuni di tutta Europa - dice - gli ho anche rivolto l'invito a venire a Palermo, già nei prossimi giorni e in occasione del Festival delle letterature migranti, per condividere la sua storia ed esperienza e costruire insieme un percorso che trova nelle comunità ed amministrazioni locali la sua forza".
“Repubblica non prende nessun finanziamento pubblico.
La comunit? dei lettori ? l'unico vero patrimonio che possediamo
Mario Calabresi
[url=#]Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica[/url]
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30