Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Brindisi, aggressione razzista a 17enne della Guinea: picchiato da un gruppo di coetanei

Brindisi, aggressione razzista a 17enne della Guinea: picchiato da un gruppo di coetanei

BRINDISI - Picchiato in piazza da un gruppo di ragazzini, suoi coetanei, dopo aver salutato una ragazza. La vittima è un 17enne della Nuova Guinea, ospite di un centro di accoglienza per minori non accompagnati di Francavilla Fontana. "Andate via, qui non vi vogliamo", gli avrebbero detto gli aggressori.
L'episodio risale a domenica 9 settembre intorno alle 18 nella villa comunale della città in provincia di Brindisi. La scena è stata vista da un passante, che è intervenuto per aiutare il minore. "Il ragazzo era in sella ad una bici - racconta il testimone - cercava di interagire con due gruppi di ragazzi che erano seduti sulle panchine. Con il primo non ha avuto problemi. Arrivato al secondo gruppo si è fermato, è sceso dalla bici ed ha salutato una sua coetanea. Due ragazzi si sono scagliati contro di lui insultandolo".
Uno di questi ragazzi avrebbe preso la bici e l'avrebbe scaraventata per terra. Il diciassettenne ha chiesto chiarimenti ed è stato colpito con calci e pugni. A questo punto il testimone sarebbe intervenuto in soccorso del giovane straniero. "Ho fatto finta di chiamare qualcuno per spaventarli - aggiunge l'uomo - Ho minacciato il più esagitato, dicendogli che arrivavano i vigili e si è dileguato bestemmiando".
La storia è stata resa pubblica su Facebook dal presidente del consiglio comunale di Francavilla Fontana, Domenico Attanasi. Il testimone oculare, un ingegnere di Francavilla, è un suo amico. "Da presidente del Consiglio comunale e da cittadino francavillese - afferma Attanasi - non posso che manifestare sdegno e preoccupazione per alcune manifestazioni di xenofobia registrate nella nostra comunità, in particolare sui social, e che rischiano di trovare terreno fertile soprattutto sui più giovani".
Intanto i carabinieri di Francavilla Fontana stanno cercando di ricostruire la vicenda. La comunità che ospita il minore ha fatto sapere che il ragazzo non intende denunciare l'accaduto e di non voler ricorrere alle cure mediche: le ferite sono lievi. I militari hanno comunque acquisito le immagini delle due telecamere di videosorveglianza che si trovano all'ingresso e all'uscita della villa comunale. Stando ai primi accertamenti il giovane subito dopo l'aggressione si sarebbe recato in ospedale in codice bianco, ma al momento del suo turno era già andato via, e non è mai stato visitato dai medici. Nelle prossime ore i carabinieri ascolteranno anche il testimone.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031