Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Maltempo: bombe d'acqua e frane nelle Marche, allagamenti in Friuli

Maltempo: bombe d'acqua e frane nelle Marche, allagamenti in Friuli

Una violenta ondata di maltempo si è abbattuta sulla Penisola, da nord a sud. Nello Spezzino un fulmine ha distrutto parte del campanile della chiesa di San Cipriano, un altro a Roma ha colpito una centralina mandando in tilt i semafori del quartiere Monteverde. Paura a Napoli per una tromba d'aria che ha scoperchiato una palazzina nei pressi dell'aeroporto di Capodichino.
Situazione critica nelle Marche e in Friuli Venezia Giulia, dove si sono registrati disagi e allagamenti.
Nel primo pomeriggio forti piogge a Jesi e nella Vallesina, in provincia di Ancona. Allagato il pronto soccorso dell'ospedale Carlo Urbani, strade e quartieri del centro storico, case, negozi e garage. In via Roma è crollato un muretto di contenimento. In difficoltà anche i centri vicini come Moie e Castelbellino. Ad Ancona si è allagato lo stadio Del Conero. Sottopassi chiusi anche nel Fermano. Il maltempo sta creando difficoltà lungo la SS16, dove si sono riversati camion e tir diretti a sud, in uscita a Civitanova Marche.
Disagi anche in provincia di Udine, dove le piogge hanno allagato strade, cantine e scantinati in diverse zone di Lignano Sabbiadoro. Oltre 60 le richieste di intervento giunte alla sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco. La zona più colpita è quella di Sabbiadoro, dove sono al lavoro le squadre dei volontari di Lignano Sabbiadoro e Codroipo e del comando di Udine. Oltre 20 le unità impiegate con automezzi e pompe da esaurimento. Il Friuli Venezia Giulia era stato già colpito dall'ondata di maltempo la settimana scorsa, quando il torrente Gronda era esondato allagando l'intera frazione di Fratta a Caneva, in provincia di Pordenone. Oggi il vicegovernatore con delega alla protezione civile Riccardo Riccardi ha firmato il decreto che dichiara lo stato di emergenza nel Comune.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930