Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Migranti, nuovo sbarco in Calabria: in 72 su una barca a vela. Aquarius soccorre barchino davanti alla Libia

REGGIO CALABRIA - Nuovo sbarco di migranti in Calabria. Ancora una volta seguendo la rotta turca, che ha ripreso forza già da alcune settimane. In 72 sono sbarcati stamane sulla spiaggia di Capo Bruzzano, nel territorio di Africo. Erano a bordo di una barca a vela battente bandiera turca che si è arenata. I migranti sono tutti di nazionalità curda irachena e afghana: tra loro ci sono anche 12 minori e venti donne. L'imbarcazione, che è stata sequestrata e condotta nel porto di Roccella Ionica, sarebbe partita, secondo le informazioni raccolte, una settimana fa da un porto della Turchia. Trentatré migranti saranno accolti in una struttura di Bianco, mentre gli altri 39 verranno ospitati nel centro di prima accoglienza di Roccella Ionica.
Sempre nel Mediterraneo, ma davanti alle coste libiche, la nave Aquarius di Sos Mediterranée e Msf, tornata a operare nel Mediterrraneo centrale dal 1 agosto, ha soccorso stamattina un barchino di legno con 25 persone a bordo, tra cui sei donne: "in acque internazionali a 26 miglia nautiche dalla costa libica, a nord di Zuwarah. Abbiamo informato tutte le autorità competenti", hanno spiegato in tweet le ong, che gestiscono la nave di ricerca e soccorso.
[media=https://twitter.com/SOSMedItalia/status/1027886651006242819?ref_src=twsrc^tfw]

"Fortunatamente non abbiamo riscontrato patologie gravi, solo casi di forte disidratazione e affaticamento. Continuiamo a dare loro acqua e cibo", ha spiegato Msf, che in un altro tweet di qualche ora fa aveva fatto sapere che "la notte scorsa, l'Aquarius ha intercettato una conversazione radio tra la guardia costiera libica e delle navi commerciali riguardo a un barcone in legno in possibile pericolo. Dopo aver avvisato il centro di coordinamento del salvataggio congiunto libico (Jrcc) via e-mail della nostra disponibilità ad intervenire, abbiamo avviato le ricerche".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031