Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, lite per la droga: uccide l'amica a colpi di martello e si costituisce

"L'ho colpita ripetutamente alla testa con un lungo martello perché non voleva comprare altra cocaina". Questa la ragione riferita da Emanuele Riggione ai carabinieri di Latina questa mattina quando, dopo aver vagato tutta la notte, ha deciso di consegnarsi e confessare l'omicidio di Elena Panetta di 57 anni residente allo Statuario.
Secondo il racconto dell'uomo, i due convivevano come amici da circa 8 mesi in via Corigliano Calabro 27 a casa della donna che lo aveva accolto in un momento di difficoltà economica. L'uomo, 42enne originario di Terracina, autotrasportatore e con precedenti per furto e ricettazione, da alcuni mesi era senza lavoro.
Ieri sera, alle 23 circa, erano a casa e avendo terminato la cocaina di cui facevano uso, l'uomo ha chiesto dei soldi per comprarne altra. Il rifiuto della donna ha fatto scattare E.R. che, sotto l'effetto degli stupefacenti, ha iniziato a colpirla fino alla morte. Il 42enne ha poi preso l'automobile della donna ed ha iniziato a girovagare fino a raggiungere Latina dove secondo le sue prime intenzione avrebbe dovuto togliersi la vita.
L'uomo ha però cambiato idea e questa mattina si è consegnato ai carabinieri della stazione di Latina. Sentito dal pm De Luca della Procura di Latina, l'uomo ha confermato il racconto ed è stato portato nel carcere di Latina.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30