Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Lecce, ministra Lezzi contestata dai No Tap: "Combattevi il gasdotto con noi, ora ci tradisci"

Lecce, ministra Lezzi contestata dai No Tap: "Combattevi il gasdotto con noi, ora ci tradisci"
Barbara Lezzi
LECCE - Un gruppo di attivisti no Tap, che si oppongono all' approdo nel Salento del gasdotto, ha contestato la ministra per il Sud, Barbara Lezzi, durante un dibattito all'Università, accusandola di avere disatteso alle promesse fatte durante la campagna elettorale di bloccare la realizzazione del gasdotto.
La polemica è tornata a rinfocolarsi dopo la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro degli Esteri Enzo Moavero in Azerbaijan, nazione dalla quale partirà il gasdotto, e le loro rassicurazioni circa la realizzazione effettiva dell'opera.
A conclusione dell'intervento della ministra nel campus urbano di UniSalento il gruppo di attivisti presenti in aula ha manifestato ad alta voce contro la ministra del M5S. "Il Salento e Melendugno la ringraziano", hanno urlato i cotestari ricordando il grande consenso alle elezioni del 4 marzo scorso ottenuto dai grillini nella cittadina salentina e le posizioni di assoluta contrarietà rispetto all'opera (e non solo all'ubicazione dell'approdo) espresse nelle manifestazioni pubbliche anche sulla spiaggia di Melendugno.
Lecce, la ministra Lezzi contestata dai No Tap: via dell'Universit? con il figlio in braccio
Lecce, ministra Lezzi contestata dai No Tap: "Combattevi il gasdotto con noi, ora ci tradisci"

in riproduzione....
Condividi
"Vergognati Barbara, ricordati che eri al nostro fianco fino a qualche giorno fa prima di prendere quella poltrona. Sei come la Bellanova. Sei passata dalla parte dei violenti". Durante l'incontro con i precari la ministra Lezzi aveva con sé in braccio il figlio di appena 3 anni.
La ministra, infatti, si era presentata a sorpresa all'Università di Lecce con il figlioletto di tre anni e ha fatto tutto il suo intervento in sala con il bimbo in braccio. La ministra è arrivata alla guida della sua auto preceduta da una pattuglia della Digos. "Mi scuso - ha detto giustificando la presenza del bambino - ma mia madre è ammalata. Chi è donna e madre sono sicura capirà".
Ma ad attendere l'arrivo della ministra c'era un gruppo di manifestanti aderenti al movimento No Tap e ad altri movimenti di lotta ai quali all'inizio le forze dell'ordine hanno impedito l'accesso poi accordato dopo un colloquio col rettore.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031