Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider: no al cottimo

Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider: no al cottimo
(ansa)
Cottimo addio. Con la legge della Regione Lazio, che per la prima volta tutela i lavoratori della gig economy, i rider delle piattaforme digitali come Foodora, Deliveroo e Just Eat non saranno più pagati a consegna, ma a tempo. "Non si tratta di lavoro subordinato ma di rimettere al centro la contrattazione tra le parti" ha detto il presidente della Regione Nicola Zingaretti. E ancora "la valutazione dei ciclofattorini non può in alcun modo avvenire sulla base della velocità" ha aggiunto l'assessore al lavoro e nuovi diritti Claudio Di Berardino.

Si tratta della prima proposta di legge, approvata ieri, che intende ripristinare i diritti di base di chi opera nel settore dell'economia digitale: la tutela contro gli infortuni e la malattia, l'assicurazione obbligatoria a carico delle aziende, ma anche indennità in caso di particolari condizioni meteo e lavoro notturno. Mentre continua l'iter per l'approvazione definitiva, che avverrà entro luglio, Zingaretti ha deciso di inviare il testo di legge al neoministro del lavoro Luigi Di Maio che aveva scelto come primo incontro proprio i rider per proseguire con le aziende. Esclusi i sindacati.
Un mese da ciclofattorino nell'economia digitale per 5 euro lordi a consegna
Lazio, dalla Regione prima legge per tutele a rider: no al cottimo

in riproduzione....
Condividi
Presto quindi, non appena arriverà l'approvazione definitiva del consiglio, i lavoratori che oggi consegnano cibo a domicilio con le biciclette avranno diritti e tutele.
"Questa legge non si fonda sull'idea del lavoro subordinato - ha detto Zingaretti - siamo contenti, invece, che la nostra idea sia stata presa seriamente a livello nazionale". La Regione Lazio, inoltre, stanzierà 2 milioni di euro per il biennio 2019-2020 per forme di tutela integrativa in materia di previdenza e assistenza.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031