Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

La nave Usa senza celle frigorifere: abbandonati in mare 12 corpi di migranti

Alla fine quei dodici poveri corpi li hanno lasciati andare alla deriva in quella enorme tomba che è diventato il Mediterraneo centrale. Non ci sono celle frigorifere sulla Trenton, la nave veloce militare della sesta flotta della Us Navy che martedi mattina si è ritrovata, per la prima volta, a soccorrere un gommone di migranti che si era rovesciato recuperando 40 superstiti e 12 corpi.
Da due giorni, ormai, dopo aver invano chiesto di poter trasbordare il suo carico sulla nave della Ong tedesca Sea Watch, la nave vaga in attesa di sapere dove poter sbarcare i vivi. I morti, quelli, vista la complessità della situazione, hanno deciso di abbandonarli in acqua. "Non ci sono salme a bordo della Trenton - ci conferma l'ufficio delle pubbliche relazioni della Us Navy - l'equipaggio continua a prendersi cura delle 40 persone soccorse. Ci stiamo coordinando con i nostri partner internazionali per decidere la destinazione delle persone a bordo".
Migranti, cronache dalla Sea Watch 3: "Ancora senza un porto 41 naufraghi e 12 cadaveri"
La nave Usa senza celle frigorifere: abbandonati in mare 12 corpi di migranti

in riproduzione....
Condividi
Un orrore destinato a scatenare un nuovo caso visto che, ad impedire un rapido trasferimento dei superstiti e delle salme a terra, è l'impasse provocato dall'ostracismo annunciato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini alle navi delle Ong. Martedi, subito dopo il soccorso, dopo aver chiamato le guardie costiere libica e italiana, la nave americana si rivolge alla Sea watch, comunica che è in corso il recupero dei 12 corpi e chiede la disponibilità al trasbordo. "Corpi non possiamo prenderne, non abbiamo le celle. E i superstiti li prendiamo solo se ci assegnano contestualmente un porto sicuro che non sia più lontano di 36 ore di navigazione".
Dopo il caso Aquarius, il rischio è che poi, con i migranti a bordo, non venga concesso un porto in Italia e la nave, che non è grande, non può affrontare una lunga navigazione come quella cui è stata costretta la Aquarius. La richiesta viene reiterata dagli americani alla sala operativa di Roma ma la risposta è che il soccorso non è stato coordinato da Roma e dunque non spetta a loro indicare il porto. In realtà il soccorso non è stato coordinato da nessuno.
Migranti, il racconto dalla Sea Watch sul naufragio con 12 morti a largo della Libia
La nave Usa senza celle frigorifere: abbandonati in mare 12 corpi di migranti

in riproduzione....
Condividi
La nave militare americana si è trovata sul luogo di un naufragio e -ovviamente - è intervenuta chiedendo poi successivamente aiuto per trasbordare il suo carico e poter continuare la sua missione. Ma non è arrivata nessuna soluzione, Sea Watch e Trenton hanno passato la notte tra martedi e mercoledi appaiate e ieri la Ong ha ripreso, vuota, il pattugliamento della zona Sar mentre la nave americana, con i 40 superstiti a bordo, resta a vagare in mare. I corpi delle 12 vittime sono ormai in fondo al mare.
La nave Usa senza celle frigorifere: abbandonati in mare 12 corpi di migranti

Condividi
Da Sea Watch un appello alle autorità affinché si provveda a far sbarcare i 40 superstiti a bordo della Trenton:" E' inaccettabile che persone che sono state letteralmente raccolte dall'acqua, che hanno visto i loro amici annegare, siano bloccate in mare senza un porto pronto ad accoglierle. Questa è una condanna schiacciante della politica dell'Unione Europea".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031