Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

A Pontida torna l'orgoglio 'terrone e antirazzista': il sindaco della Lega chiude la citt?

La prima edizione era stata organizzata soprattutto dai centri sociali napoletani per sfidare in casa sua il leader della Lega Matteo Salvini. Adesso si replica: a Pontida, nella città simbolo del Carroccio, torna il festival "dell'orgoglio migrante e antirazzista", o dell'orgoglio terrone, come lo avevano definito già un anno fa le tante persone arrivate per una giornata di musica e slogan a poche decine di metri dal "sacro pratone" delle cellebrazioni leghiste.
L'appuntamento è per sabato 16 giugno (la prima data scelta era a maggio, ma la pioggia aveva fatto slittare il festival): una manifestazione non autorizzata, in realtà, e per questo il sindaco leghista di Pontida ha deciso ancora una volta di chiudere, blindare la città per l'intera giornata.
Se hai difficoltà a visualizzare il contenuto nel box qui sotto, clicca su questo link per scaricare la versione pdf del documento completo
L'ordinanza "contingibile e urgente" appena firmata dal sindaco Luigi Carozzi ha toni allarmanti, nonostante l'anno scorso non si siano verificati incidenti. Ordina - dalle 8 alle 24 di sabato - la "chiusura al traffico del centro storico, nonché la chiusura del cimitero comunale, di tutte le scuole di ogni ordine e grado (che quel giorno sono però già chiuse, ndr), degli uffici comunali, degli uffici postali" e dispone "su tutto il territorio il divieto di somministrazione al pubblico di bevande alcoliche e superalcoliche, nonché di altre bevande contenute in bottiglie di vetro e/o in lattine".
Il motivo? "L'annunciato svolgimento di una pubblica manifestazione con la presenza di una elevata e imprecisata moltitudine di partecipanti, senza che siano state rilasciate autorizzazioni", una situazione che "costituisce motivo di grave pregiudizio non solo per l'incolumità pubblica e per la sicurezza urbana, ma anche per la salute dei residenti". E quindi: blocco del traffico in tutte le vie centrali, uffici comunali chiusi (e dipendenti in ferie forzate per un giorno, tranne che per i vigili) e niente alcol.
Orgoglio terrone, il leghista di Pontida alla festa: "Hanno blindato tutto, ma non c'? nulla di cui aver paura"
A Pontida torna l'orgoglio 'terrone e antirazzista': il sindaco della Lega chiude la citt?

in riproduzione....
Condividi
Sui social e sui siti delle associazioni antirazziste si fa l'appello per il raduno di sabato, che precede di poco quello storico e ufficiale della Lega: Matteo Salvini, nel nuovo ruolo di ministro dell'Interno, sarà sul pratone di Pontida il primo luglio. Ma sabato la rete antifascista e antirazzista occuperà non solo simbolicamente la città del Carroccio, ricordando quello che sta accadendo nel Mediterraneo, la politica dei porti chiusi di Salvini e del governo giallo verde.
Pontida, l'orgoglio terrone invade il pratone della Lega: il fotoracconto
"Spetta a noi, tutte e tutti insieme - scrivono sulla pagina Facebook del festival -, tracciare nuove vie per sradicare immaginari di odio e razzismo, iniziando proprio dal luogo simbolo di Pontida come inizio per l’abbattimento dei feticci leghisti: abbatterli con la forza dell’orgoglio migrante, l’orgoglio che nasce dal desiderio di libertà di chi non conosce confini, dalla volontà di costruire il proprio futuro senza negare quello dell’altro, dalla dignità di ribellarsi ad ogni sopruso".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031