Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Detenuto del carcere di Opera a rischio radicalizzazione evade dall'ospedale: ? caccia all'uomo

Un detenuto del carcere di Opera che era ricoverato presso l'ospedale Fatebenefratelli di Milano, è evaso dalla struttura eludendo la sorveglianza di tre agenti. A quanto si apprende il detenuto era "attenzionato" ad un livello 1 per rischio radicalizzazione islamica, ovvero un livello basso e non alto come era stato detto inizialmente.
Ayari Borhane Ben Mohamed, nordafricano di 43 anni, sarebbe scappato da una finestra del Fatebenefratelli, dove si trovava per una visita medica d'urgenza. Il segretario generale del Sappe (Sindacato autonomo di polizia penitenziaria), Donato Capece ha precisato che l'uomo "è detenuto con fine pena 2032 per traffico internazionale di droga ed è attenzionato per rischio radicalizzazione".
"Nella notte ha chiesto al medico di guardia di essere ricoverato al Fatebenefratelli dopo aver inghiottito una lametta in carcere a Opera. Una volta arrivato in ospedale, è stato collocato in una stanza al piano terra, con gli agenti penitenziari in servizio fuori dalla camera. A quel punto ha visto una finestra aperta ed è scappato" ha ricostruito Capece.
Immediatamente sono scattate le ricerche da parte del Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria, a livello nazionale.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930