Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, omicidio Sara Di Pietrantonio. L'ex fidanzato in aula: "Mi vergogno, non merito la pace"

Roma, omicidio Sara Di Pietrantonio. L'ex fidanzato in aula: "Mi vergogno, non merito la pace"
Sara Di Pietrantonio
"Non posso meritare la pace. Mi vergogno di quello che ho fatto. Non riuscirò mai a perdonarmi di aver tolto a Sara la possibilità di diventare grande". Lo ha detto alla Corte d'assise d'appello di Roma l'ex guardia giurata Vincenzo Paduano, il giovane che il 28 maggio del 2016, a Roma, strangolò e diede alle fiamme la sua ex fidanzata Sara Di Pietrantonio nei pressi del quartiere Magliana, e che oggi ha reso dichiarazioni spontanee al processo.
Omicidio Magliana, la marcia silenziosa delle duecento fiaccole in ricordo di Sara
In primo grado Paduano era stato condannato all'ergastolo per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi, stalking, distruzione di cadavere, danneggiamento e incendio dell'automobile a bordo della quale viaggiava la Di Pietrantonio.
Magliana, ragazza carbonizzata: il luogo del ritrovamento
Paduano ha pianto in aula durante le sue dichiarazioni spontanee. "Vorrei poter dare spiegazioni ma non ho ricordi di quella notte", ha detto, precisando di non riconoscersi nel "mostro" che è stato capace "di tanta violenza e di tanto male. Sono certo però che è mia responsabilita'", ha concluso.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031